Mutui, erogazioni in calo del 7% | Edilone.it

Mutui, erogazioni in calo del 7%

wpid-21049_mutui.jpg
image_pdf

Secondo le ultime elaborazione dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa su dati della Banca d’Italia, le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 4.958,08 milioni di euro nel terzo trimestre del 2013. Rispetto allo stesso trimestre del 2012 si registra una variazione delle erogazioni pari a -7%, per un controvalore di -373,45 milioni di euro. È quanto emerge dai dati riportati nel Bollettino statistico IV-2013 pubblicato da Banca d’Italia nel mese di gennaio 2014.

L’andamento delle erogazioni trimestrali, in raffronto ai periodi precedenti, conferma la tendenza alla contrazione in corso dall’inizio del 2011. Dal secondo trimestre 2012 si nota un miglioramento del quadro complessivo del mercato del credito che, seppure sempre in contrazione, dà i primi segnali di una leggera ripresa.

I volumi restano influenzati principalmente da una domanda di credito debole, condizionata da una bassa fiducia dei consumatori e da un mercato del lavoro che stenta a decollare, oltre che da una sempre alta attenzione al rischio da parte degli operatori del settore.

Guardando ai numeri degli ultimi dodici mesi – da ottobre 2012 a settembre 2013 – riscontriamo che sono stati erogati alle famiglie italiane finanziamenti per l’acquisto della casa per 21.962,35 milioni di euro. Il saldo annuo, se confrontato con quanto rilevato nei 12 mesi precedenti – da ottobre 2011 a settembre 2012 -, segna un calo dei volumi pari al -25,6%, per un controvalore di -7.568,92 milioni di euro. Rispetto all’osservazione sui 12 mesi dello scorso trimestre il calo è stato pari all’1,7%.

Dopo il forte calo della domanda di mutui che si è perpetrato per tutto il 2012, dall’inizio del 2013 la contrazione sta rallentando. Secondo Crif e il suo sistema informativo Eurisc, nel mese di novembre 2013 le richieste di finanziamento mutui da parte delle famiglie hanno registrato un aumento dell’8% rispetto a novembre 2012, confermando così il trend iniziato a luglio. Nei primi undici mesi del 2013 il calo si è attestato al 4,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Nel terzo trimestre del 2013 tutte le macroaree italiane hanno registrato valori in ribasso, ma le variazioni sono risultate molto più contenute rispetto ai trimestri precedenti. L’Italia nord-occidentale si conferma al primo posto per volumi erogati 1.720 milioni di euro, con un’incidenza del 34,7%, nonostante la peggiore performance trimestrale (-10%). Le macroaree nord-orientale e centrale hanno erogato volumi abbastanza simili (1.140 e 1.170 milioni di euro, rispettivamente), ma la prima ha perso il 2,2% rispetto al terzo trimestre 2012, la seconda il 6,6%. Il Mezzogiorno e le Isole hanno fatto segnare variazioni percentuali sostanzialmente identiche, ma volumi erogati molto differenti: la prima macroarea chiude il trimestre con 620 milioni di euro, quella insulare con 300 milioni di euro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Mutui, erogazioni in calo del 7% Edilone.it