Mipim 2008: 19° vetrina internazionale del Real Estate e dello sviluppo urbano | Edilone.it

Mipim 2008: 19° vetrina internazionale del Real Estate e dello sviluppo urbano

wpid-mipim2008.jpg
image_pdf

Mipim, la più grande fiera internazionale Real Estate e dello sviluppo urbano apre oggi 11 marzo per restare sotto i riflettori fino al 14 marzo, al Palais des Festivals di Cannes. Accoglierà, come ogni anno, urban decision-makers, politici, investitori del settore immobiliare e la finanza mondiale, per vedere in anteprima piani urbanistici, progetti di sviluppo e programmi di valorizzazione territoriale dei 5 continenti.

Anche quest’anno per Mipim si attendono numeri da record: su un’area espositiva di oltre 26.000 metri quadri (sono stati aggiunti due nuovi spazi espositivi l'”Harbour Village” e il “Port Side” che si affacciano, come dicono i nomi stessi, sul Porto di Cannes) si attendono, infatti, oltre 26.000 partecipanti e oltre 2.600 società espositrici provenienti da 85 diversi Paesi.
Sono infatti sempre di più le società che scelgono questo palcoscenico come ribalta internazionale; in particolare quest’anno si segnala una forte presenza, in crescita, di developers ed investitori dei Paesi della vecchia Europa come Germania (+17% rispetto al 2007), Regno Unito, Paesi Scandinavi (Svezia e Danimarca: +33% rispetto al 2007).

Il programma di incontri e conferenze di MIPIM 2008 si concentrerà su due temi molto attuali: lo sviluppo sostenibile nel settore del Real Estate e gli investimenti del settore turistico-alberghiero. In aumento la presenza italiana, sia nel privato che nel pubblico, con una crescente propensione alle forme di partnership.

Durante la fiera Cannes diventa il “villaggio globale” delle eccellenze provenienti da tutto il mondo. Anche quest’anno sono molte le realtà italiane, private e pubbliche che hanno scelto di presentarsi, anche in un’ottica di sistema, per cogliere le sinergie e potenziare il contributo di tutti alla valorizzazione del proprio territorio”.

Grande aspettativa per i progetti presentati dal Bologna System, network costituito da Comune, Provincia e Camera di Commercio di Bologna insieme a Interporto, Aeroporto “Guglielmo Marconi”, Finanziaria Bologna Metropolitana, Gruppo Hera, RFI, Bologna Fiere, Università e partner privati, con il coordinamento organizzativo e progettuale di PromoBologna – l’Agenzia di marketing del territorio. La città di Bologna presenterà le potenzialità del sistema economico produttivo, le prospettive di sviluppo e le principali trasformazioni urbanistiche che cambieranno nei prossimi anni il volto della città, accrescendone l’accessibilità, la competitività e l’attrattività a livello nazionale e internazionale.
Anche l’area di Roma e del Lazio presenterà agli operatori internazionali oltre 30 progetti del sistema istituzionale ed imprenditoriale e i grandi interventi infrastrutturali dell’area romana e del Lazio. ‘Greater Rome and Lazio Region’ è il Padiglione delle Istituzioni di Roma e del Lazio. Promosso dalla Camera di Commercio di Roma, dal Comune di Roma, dalla Provincia di Roma e dalla Regione Lazio vede la partecipazione di ASP (Agenzia Sviluppo Provincia di Roma), Sviluppo Lazio (Agenzia di Sviluppo della Regione Lazio) e di importanti soggetti pubblici e privati operanti nell’area della Capitale.
L’Agenzia del Demanio presenterà, invece, i risultati ottenuti con l’avvio di “Valore Paese”, progetto di valorizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato, nelle sue declinazioni naturali: Concessioni di valorizzazione, Programmi Unitari di Valorizzazione e Sistemi di Beni a Rete. Verranno inoltre illustrati i prossimi sviluppi dei progetti di valorizzazione e le opportunità d’investimento per gli investitori privati.

Tra i privati al Mipim 2008, il Gruppo Scarpellini che presenterà il progetto Officine Marconi, per la riqualificazione dello stabilimento dell’ex-Italcable. Per decenni impianto avanzato dell’industria elettrotecnica e poi centro di smistamento, ponte della comunicazione telefonica dall’Italia al resto del mondo, la storia delle centrale (1923-1973) si sviluppa di pari passo con la storia dell’industria delle telecomunicazioni. Oggi l’edificio è una suggestiva testimonianza di archeologia industriale: un grande fabbricato di circa quattromila metri quadri, a margine della grande area della centralità della Romanina: un progetto dell’architetto internazionale Manuel Salgado.

Firmati da archistar anche i progetti proposti dal CIS, la Compagnia Investimenti e Sviluppo di Verona; è di Mario Bellini il Verona Forum: l’intervento di riqualificazione dell’ex Foro Boario, area adiacente alla Porta ovest della Fiera di Verona, mentre Richard Rogers, premio Pritzker 2007, firma il progetto WTC Adige City, legato al recupero delle ex Officine Adige, nelle vicinanze del casello autostradale Verona sud.

In linea con il tema chiave dell’edizione 2008, il Gruppo Intesa Sanpaolo presenterà alla platea internazionale la linea di prodotti e servizi dedicati agli operatori attenti alla sostenibilità ambientale (bioedilizia e fonti di energia rinnovabile) e i finanziamenti pensati per il settore turistico-alberghiero.

Come sottolinea Rolando Gualerzi – presidente di GMPRgroup, agenzia rappresentante in Italia di Reed Midem per Mipim “il Mipim è l’appuntamento internazionale ‘imperdibile’ per le Istituzioni e le imprese che lavorano per lo sviluppo e la modernizzazione delle città e dei territori. È il luogo ideale dove presentare l’idea complessiva di città futura: le nuove centralità urbane, le nuove infrastrutture, i progetti sulla mobilità, il recupero e la valorizzazione dei territori e delle aree metropolitane, che sempre più si estendono ben oltre i confini amministrativi.

Mipim offre come ogni anno un calendario di conferenze con i ‘top speaker’ di diversi settori; tra i temi centrali di questa edizione c’è lo sviluppo sostenibile, diventato un aspetto centrale quando si parla di progetti di riqualificazione urbana. L’architetto e urbanista olandese di fama internazionale, Winy Maas terrà una conferenza, giovedì 13 marzo, sul tema “Il futuro della città” e mercoledì 12 marzo si terrà invece il “Green Day“: un’intera giornata dedicata ai temi della sostenibilità che sarà inaugurata dalla conferenza “Il ruolo delle città nella gestione delle emissioni di gas serra”.
Quest’anno si registra, inoltre, una crescita del 29% (rispetto al 2007) degli espositori del settore alberghiero, con un conseguente incremento delle iniziative e degli eventi dedicati a questo settore, e con l’inserimento di un’intera giornata di conferenze “su misura” (13 marzo); tra le conferenze organizzate: “Valuation of hotel assets: are you paying the right price?”, “Hotel REITs: small players or future giants?”, e “Mixed-use developments: is the hotel brand a key element?”.

Confermato anche quest’anno l’appuntamento con i Mipim Award: gli “oscar del settore immobiliare”, che premiano i progetti più innovativi realizzati nell’ultimo anno nelle 5 diverse categorie consuete (Business Centers, Shopping Centers, Ristrutturazione Uffici, Sviluppo Residenziale, Hotels & Tourism Resorts), e in una nuova categoria inserita quest’anno, la “Green Buildings” che premia i progetti che hanno al loro interno elementi di sostenibilità ambientale.
I progetti selezionati dalla giuria rimarranno in mostra per tutta la durata del salone presso la sala esposizioni del Mipim e tutti i partecipanti potranno esprimere la propria preferenza per designare il vincitore di ognuna delle 5 categorie, che verrà poi premiato durante la cerimonia ufficiale che si terrà il 13 marzo.

Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.reedmidem.com/v3/Shows/Mipim/it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Mipim 2008: 19° vetrina internazionale del Real Estate e dello sviluppo urbano Edilone.it