L'Italia sviluppa i criteri per la concessione del marchio Ecolabel europeo per gli edifici | Edilone.it

L’Italia sviluppa i criteri per la concessione del marchio Ecolabel europeo per gli edifici

wpid-Edifici.jpg
image_pdf

La Commissione Europea ha assegnato all’Organismo competente italiano per la concessione del marchio Ecolabel europeo il compito di sviluppare criteri per il gruppo di prodotti “edifici”.
Il Comitato Ecolabel-Ecoaudit con il supporto tecnico dell’Apat (Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici) svilupperà tali criteri avvalendosi anche del contributo di altri Enti pubblici di ricerca.

Si tratta di un importante progetto che prevede un approccio integrale alle problematiche ambientali legate alla costruzione, all’uso e allo smaltimento degli edifici, nell’ambito dell’intero ciclo di vita.

Questa certificazione ambientale avrà carattere volontario e si affiancherà a quella energetica obbligatoria prevista dal decreto legislativo 311/2006, che consente di informare i cittadini sui consumi di un edificio.

Il lavoro di definizione dei criteri si svolgerà nel corso del 2008, anno nel quale sono previsti almeno tre momenti internazionali di consultazione con le parti interessate.

Secondo Gianni Silvestrini, presidente della sezione Ecolabel del Comitato Ecolabel-Ecoaudit, “il marchio Ecolabel consentirà di valorizzare gli edifici che sono più efficienti dal punto di vista energetico e che garantiscono anche le migliori prestazioni ambientali grazie alla valutazione di parametri quali il ciclo di vita dei materiali da costruzione, il risparmio idrico, il comfort termico e acustico”.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’Italia sviluppa i criteri per la concessione del marchio Ecolabel europeo per gli edifici Edilone.it