Il mercato immobiliare chiude in negativo | Edilone.it

Il mercato immobiliare chiude in negativo

wpid-9142_homekey.jpg
image_pdf

Secondo l’ultima analisi Istat, il mercato immobiliare chiude il 2010 con uno 0,5% in meno di compravendite rispetto al 2009.

Cruciale è stata l’ultima parte dell’anno, in cui si è registrato un calo del 3,3% delle compravendite rispetto all’anno precedente. Nonostante nei primi sei mesi del 2010 si fosse registrata una lieve ripresa, questa non è bastata a rimettere in piedi il mercato.

Per gli immobili ad uso abitazione ed accessori (pari al 92,6% delle convenzioni), sia nel terzo trimestre, sia nel quarto, si è registrata una diminuzione tendenziale pari al 3,1%, dopo la fase di crescita che aveva caratterizzato il primo semestre dell’anno. Per le compravendite di immobili ad uso economico, che segnano un calo del 4,2% rispetto al quarto trimestre 2009, l’andamento è risultato negativo in tutti i trimestri del 2010.

I dati economici dell’immobiliare dell’intero 2010, se rapportati a quelli del 2006, ultimo anno prima della fase discendente, evidenziano un calo del 26,5% per le compravendite in totale, del 26,2% per le abitazioni e del 27,7% per le unità immobiliari ad uso economico.

 

C.C

Copyright © - Riproduzione riservata
Il mercato immobiliare chiude in negativo Edilone.it