Vicenza punta sulla classe A | Edilone.it

Vicenza punta sulla classe A

wpid-4948_bioedilizia.jpg
image_pdf

Alloggi ecocompatibili e con risparmi notevoli per le famiglie che godranno anche di un canone sociale d’affitto. L’Ater (Azienda Territoriale Edilizia Residenziale) punta su Schio dove sta sviluppando ben tre diversi progetti.

Si tratta di 7 appartamenti da assegnare in locazione. L’obiettivo dell’intervento è quello di realizzare un fabbricato di nuova generazione, con ridotto fabbisogno di energia e che punta alla certificazione energetica in classe A, secondo i parametri di Casaclima di Bolzano e di Ecodomus con Vi.Energia di Vicenza. 
«Un bel passo in avanti direi – commenta il presidente provinciale Ater, lo scledense Marco Tolettini – che ormai permetterà di dimenticare definitivamente il vecchio concetto di “casa popolare” e portare le nuove case sociali allo stesso livello qualitativo di quelle realizzate nell’edilizia privata». 

A fare la differenza sono i particolari: le pareti perimetrali sono state studiate per garantire la tenuta alle dispersioni di calore durante l’inverno ed uno scambio termico per irraggiamento verso l’interno durante l’estate. La soluzione adottata per il tetto riveste un ruolo fondamentale per la regolazione del comfort dell’ambiente perché garantisce un’adeguata coibentazione e impermeabilizzazione.  
Altra novità è l’uso di impianti tecnologici adatti a diminuire l’emissione di CO2: pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica condominiale. L’edificio sarà così in grado di produrre una considerevole parte dell’energia di cui avrà bisogno ed inquinerà 20 volte meno rispetto agli edifici tradizionali. 
«La scommessa di questo progetto – conclude Tolettini – è di riuscire a realizzare un edificio ad alta efficienza energetica pur rimanendo all’interno dei nostri budget». 

L’investimento totale sfiora il milione di euro e sarà finanziato con i fondi stanziati da un piano nazionale di edilizia abitativa. 
Il presidente di Ater ha sottoscritto col sindaco Luigi Dalla Via un protocollo d’intesa per la realizzazione di 24 appartamenti da destinare alla locazione a canone sociale in via Tuzzi a Magrè, su un’area di 1.500 mq. all’interno del Peep “bioecologico” e la costruzione di 12 alloggi a Poleo.  

Copyright © - Riproduzione riservata
Vicenza punta sulla classe A Edilone.it