Senigallia presenta Ecogate, modello di parco litoraneo | Edilone.it

Senigallia presenta Ecogate, modello di parco litoraneo

wpid-ecogate.jpg
image_pdf

Sarà presentato venerdì 10 ottobre alle 16,30 alla Rotonda di Senigallia, Ecogate, il progetto per la pianificazione, progettazione e gestione, in chiave ambientale, di aree produttive destinate ad attività turistico-ricettive ma con standard ecologici. Il progetto, per cui la Regione ha accolto la richiesta di finanziamento, è il frutto del lavoro di un pool di architetti e ingegneri coordinati dall’assessorato all’urbanistica del Comune ed interessa una superficie di ben 35 ettari per realizzare nuove strutture alberghiere, con i campeggi trasferiti a monte della statale, e la creazione di un parco litoraneo di 4 ettari.

Con il progetto Ecogate, Senigallia punta a diventare la capitale del turismo della costa Adriatica. Il turismo ha bisogno di innovarsi e di farlo seguendo nuovi canoni ecosostenibili. L’Ecogate, con il suo parco litoraneo, punta anche alla valorizzazione del mare e della spiaggia. Considerando la spiaggia una risorsa da tutelare, il progetto prevede la ricostituzione delle dune, oggi interrotte dai muretti parasabbia, che contraddistingue un preciso tratto dei nostri 14 km di costa.

L’area interessata dal progetto, compresa tra il mare e la Chiesa del Ciarnin, prevede anzitutto la delocalizzazione dei campeggi a monte della statale per lasciare spazio al recupero ambientale a ridosso dell’arenile. Saranno inoltre progettate aree verdi a sostegno del turismo e l’adeguamento, secondo i più innovativi standard ecologici, di stabilimenti balneari, bar e ristoranti, fino alla riqualificazione delle dune.

Fiore all’occhiello dell’Ecogate, il parco urbano attrezzato dove sarà possibile non solo fare il bagno in mare ma anche prendere il sole e riposare all’ombra in strutture il più integrate possibile con il paesaggio. Spariranno quindi gli “obsoleti” ombrelloni per lasciare spazio a giochi di tende e tessuti.

Il progetto, che dovrà tradursi in un piano d’area che darà il via libera alla delocalizzazione dei campeggi e all’apertura ai privati che vorranno investire nelle strutture turistico-ricettive, sarà introdotto venerdì alle 16,30 dall’assessore Mangialardi che cederà la parola agli architetti Antonio Minetti, Enrica De Paulis, Eliana Cangelli e al dott. Marco Allocco che illustreranno i vari aspetti dell’Ecogate. L’architetto Massimo Colocci, alle 18.15, presenterà anche il progetto dell’atelier internazionale di progettazione urbana “prospettive per un nuovo rapporto tra città, porto e mare”. Le conclusioni saranno tratte dal sindaco Luana Angeloni.

Copyright © - Riproduzione riservata
Senigallia presenta Ecogate, modello di parco litoraneo Edilone.it