Parco Agricolo Sud Milano: 3 milioni di alberi entro il 2010 | Edilone.it

Parco Agricolo Sud Milano: 3 milioni di alberi entro il 2010

wpid-parcoagricolomilanese.jpg
image_pdf

Grazie al Protocollo d’Intesa, primo in Lombardia, sottoscritto lo scorso 28 febbraio tra il Parco Agricolo Sud Milano e il Comitato Parchi per Kyoto, con il supporto di Azzero CO2, sarà attivato un programma comune di interventi di forestazione con il principale obiettivo di contribuire all’attuazione del protocollo di Kyoto.

Il Parco Agricolo Sud Milano, socio di Federparchi, verrà sostenuto finanziariamente dal Comitato Parchi per Kyoto, per ogni ettaro di nuova forestazione realizzata al suo interno. In questo modo il Parco Sud potrà proseguire con sempre maggior decisione nell’impegno di valorizzazione del territorio, nella lotta ai cambiamenti climatici e nella realizzazione di Metrobosco, l’anello verde di Milano che prevede 3 milioni di alberi entro il 2010.

Presenti alla sottoscrizione Bruna Brembilla, Assessore all’Ambiente della Provincia di Milano e Presidente del Parco Sud Milano, Elena Piazza, responsabile Campagna Parchi per Kyoto del KyotoClub, Paolo Pigliacelli, responsabile Campagna Parchi per Kyoto di Federparchi, Andrea Seminara, responsabile Comunicazione di AzzeroCO2.

“Prosegue ininterrotta l’opera di forestazione che abbiamo promosso nel nostro territorio e che, oggi, grazie a questa sottoscrizione, trova ulteriore linfa – dichiara Bruna Brembilla. Una linfa importante dal momento che, a più di tre anni dall’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, l’Italia è in grave ritardo rispetto agli obiettivi fissati per la riduzione delle emissioni inquinanti. La Provincia di Milano sta lavorando attivamente su più fronti, in campo energetico, sul fronte del risparmio idrico, sulla sostenibilità ambientale. Altro tassello fondamentale, la forestazione del territorio promossa attraverso il Parco Sud e Metrobosco che si sono posti gli obiettivo di rilanciare con il verde una miglior qualità dell’aria e quindi della vita di tutti i cittadini della provincia di Milano”.

“Aderire al progetto di forestazione significa contribuire attivamente alla lotta al cambiamento climatico- ha dichiarato Andrea Seminara, direttore marketing di AzzeroCO2.- Ciascuno di noi deve dare un piccolo ma significativo contributo per la salvaguardia ambientale se si considera il fatto che a partire dal 1 gennaio 2008, l’Italia sta accumulando un debito di oltre 5 milioni di euro al giorno (5,4 milioni di euro) per lo sforamento delle emissioni di CO2 rispetto all’obiettivo previsto dal Protocollo di Kyoto. Per la precisione, il debito è di 63 Euro ogni secondo e ad oggi già superato i 120 milioni di euro che diventeranno quasi 2 miliardi di euro a fine 2008.

Dunque ciascun cittadino, Ente Pubblico o associazione, può contribuire al raggiungimento degli obiettivi del protocollo di Kyoto compensando le emissioni di gas ad effetto serra associate alle proprie attività con la piantumazione di alberi in uno dei parchi aderenti alla campagna parchi per kyoto, e, nel caso specifico nel parco Sud. Inoltre, caratteristica fondamentale dell’iniziativa è la sua tracciabilità per cui chiunque decida di compensare le proprie emissioni di CO2 con la forestazione può visitare il parco e verificare personalmente l’avvenuta piantumazione”.

L’obiettivo del Parco è di piantumare, entro il 2009, circa 25mila nuovi alberi con un abbattimento delle emissioni di CO2 di 175 tonnellate medie all’anno, pari a 40mila viaggi in auto all’anno dalla periferia al centro di Milano (viaggio di circa 30 chilometri).

Per altre informazioni, consultare il sito web:

http://www.parks.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Parco Agricolo Sud Milano: 3 milioni di alberi entro il 2010 Edilone.it