L’eco-ostello di Aconcagua tra le Ande

wpid-10558_ecoostello.jpg

Un colorato esempio di recupero e riadattamento di elementi edilizi preesistenti in una cornice fortemente suggestiva: è l’eco-ostello La Vieja Estación (La Vecchia Stazione) a Puente del Inca, un’area ricca di attività geotermiche a pochi chilometri dall’ingresso del Parco Nazionale di Aconcagua.

Sorge a 2703 m s.l.m., in un punto strategico per backpackers e amanti dell’esplorazione: il confine tra Cile e Argentina settentrionale, lungo le Ande, tra le mura di un’antica stazione ferroviaria costruita nel 1903 e fino a una decina di anni fa abbandonata.

I gestori ne hanno conservato l’originale orientamento orizzontale, che fa penetrare la luce al massimo nelle varie angolazioni durante la giornata, e poiché gli inverni sulle Ande sono molto rigidi, nel salotto è stata installata una vecchia stufa di legno. Le pareti sono rosse e turchesi, in linea con i colori andini tradizionali, e in ogni stanza è disponibile la rete wi-fi.

 

V.R.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata