La Val D'Agri diventa Parco Nazionale | Edilone.it

La Val D’Agri diventa Parco Nazionale

wpid-ValDAgri2.jpg
image_pdf

E’ nato un nuovo parco nazionale, quello della Val d´Agri e Lagonegrese. L’annuncio è stato dato dal ministro Pecoraro Scanio nei giorni scorsi. L’attuazione del Parco della Val D’Agri era posto al primo punto dell’agenda consegnata al ministro durante la Giornata europea dei Parchi, il 24 maggio scorso, che si affiancava ai solleciti per una nuova proposta condivisa per il parco nazionale del Gennargentu e l’attivazione dell’iter per l’istituzione di un unico parco del Delta padano.

La Val d’Agri, grazie alla sua fortunata posizione, è l’ideale per quei turisti che desiderano visitare tutte le aree protette della provincia di Potenza: i laghi di Monticcho, l’Oasi del WWF lago Pantano di Pignola, l’Abetina di Laurenzana e, a poco più di 20 Km dal Cottage Val d’Agri, lo scenario fiabesco del lago Laudemio e del monte che lo sovrasta, il Sirino. L’Alta Val d’Agri è un universo spettacolare che incuriosisce e dove non manca proprio nulla per stupire ed ammaliare: laghi, prati, boschi, un patrimonio floro-faunistico giudiziosamente salvaguardato e, soprattutto, tanti deliziosi borghi, ognuno con la propria personalità.

La nascita del Parco nazionale della Val d’Agri e Lagonegrese, è stato accolto con entusiasmo dal Wwf. “E’ il primo passo per la tutela delle aree pregiate del Paese ed è anche il raggiungimento di un obiettivo storico per l’associazione: lo viviamo come un regalo per i 40 anni della nostra storia – dice il presidente del Wwf Italia Fulco Pratesi – il lavoro da fare, ora, è molto ma sicuramente non può che essere considerato un ottimo inizio».

Copyright © - Riproduzione riservata
La Val D’Agri diventa Parco Nazionale Edilone.it