Il rilancio dell'Appia Antica in 20 tappe | Edilone.it

Il rilancio dell’Appia Antica in 20 tappe

wpid-parco_appia_ant_02.jpg
image_pdf

Il consiglio direttivo del Parco Regionale dell’Appia Antica ha presentato ieri in un incontro con la stampa e le istituzioni che partecipano a vario titolo alla gestione dell’area protetta romana, un programma in 20 punti per rilanciare il parco. A poco più di dieci anni dall’insediamento del primo Consiglio direttivo, sono molti i progetti avviati e realizzati. Per completare e rilanciare il programma, il consiglio direttivo ha deciso di fissare alcuni obiettivi ben precisi da raggiungere nei prossimi due anni, e in campo ci sono già investimenti per 5 milioni di euro: primo tra tutti spingere la giunta e il consiglio regionale del Lazio ad approvare il Piano del Parco e la legge di ampliamento, per salvare innanzitutto dall’edificazione l’area di Mugilla nel Comune di Marino. Poi, accelerare il processo di delocalizzazione delle attività produttive incompatibili riqualificando le aree dimesse, pari a 51 ettari, affrontare la questione traffico e mobilità anche attraverso un confronto serrato con i cittadini, definire i piani di gestione della valle della Caffarella e della tenuta di Tormarancia, entrate a far parte del patrimonio pubblico, conservandone i valori e sostenendone la tradizionale propensione agricola anche attraverso la promozione della multifunzionalità. Ancora, ampliare i sentieri in prospettiva di una percezione unitaria del paesaggio caratteristico del Parco, anche attraverso importanti acquisizioni come la Tenuta della Farnesiana, il Castrum Caetani e il Forte Appio, promuovere la valorizzazione del tracciato dell’Appia Antica fino a Brindisi con un progetto interregionale già avviato, incrementare l’impegno nel campo della conservazione della biodiversità anche attraverso programmi di riqualificazione naturalistica e paesaggistica e incrementare l’offerta e la qualità dei servizi culturali per il pubblico nei nuovi spazi di Cartiera Latina.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il rilancio dell’Appia Antica in 20 tappe Edilone.it