Green building, uno studio sui benefici economici | Edilone.it

Green building, uno studio sui benefici economici

wpid-15122_greenbuilding.jpg
image_pdf

Costruire ‘green‘ porta notevoli benefici economici, in termini di costi di gestione, valorizzazione del costruito, benessere e persino produttività. Lo sostiene un report del World Green Building Council, la coalizione mondiale degli enti preposti dalla promozione e diffusione dell’edilizia ‘verde’, rappresentata nel nostro Paese dal Green Building Council Italia.

Il documento “The Business Case for Green Building: A Review of the Costs and Benefits for Developers, Investors and Occupants”, esamina se sia possibile o no associare un valore finanziario ai costi e ai benefici che un edificio green porta con sé.

Le prove messe in campo dall’analisi sottolineano come “gli edifici sostenibili portino con se benefici tangibili, e abbiano un chiaro significato economico” sostiene Jane Henley, Ceo del World Green Building Council. “Dalla mitigazione del rischio in un portfolio di edifici, ai benefici per i quartieri che li ospitano, fino al miglioramento della salute e del benessere individuale degli occupanti, il “business case” per i green building continua a evolvere mano a mano che il mercato matura”.

Secondo lo studio, l’extra costo di progettazione e costruzione diventa col tempo sempre più contenuto se paragonato al costo di progettazione e realizzazione di un edificio tradizionale. Un fattore comprovato anche dall’aumento degli standard minimi di efficienza imposti dalle normative cogenti e dalle innovazioni già in atto da parte dei produttori in materia di materiali e tecnologie produttive.

Parallelamente, gli edifici costruiti con migliori credenziali legate alla sostenibilità hanno un valore aggiunto di mercato, come dimostra la rilevazione di un meccanismo di connessione tra le caratteristiche verdi dell’edificio e la possibilità degli edifici, in alcuni mercati, di essere più facilmente commercializzabili con affitti o prezzi di vendita maggiori.

Lo studio prova anche a ‘smontare’ la tesi secondo cui i costi di gestione di un edificio ‘verde’ sarebbero superiori allo standard, dimostrando come sul lungo periodo il green building possa far risparmiare denaro attraverso la riduzione dei costi energetici ed idrici nonché attraverso i costi di gestione e manutenzione. Con un ragionevole tempo di ammortamento, il risparmio energetico da solo è in grado di eccedere tutti gli extra costi derivanti da progettazione e costruzione.

L’analisi tocca anche temi legati più specificatamente al concetto di ‘benessere‘: vi sono molte prove del fatto che le caratteristiche fisiche dell’edificio e l’ambiente interno possano influenzare la produttività dei lavoratori e la salute di chi occupa l’edificio, benefici misurabili anche in termini economici.

Una riflessione altrettanto importante riguarda il processo per cui la sostenibilità dell’edificio influenza significativamente la redditività dell’edificio e il futuro valore della proprietà, incidendo sul ritorno dell’investimento. Il rischio legato alla cogenza normative, in rapido mutamento sia in termini di contenuti che di processi, che si sta osservando in moltissime città e paesi del mondo, indirettamente incide anche sul valore degli edifici esistenti e pilota la realizzazione di nuove opere verso standard sempre più elevati.

“L’Italia”, spiega Mario Zoccatelli, presidente di Gbc Italia, “non può ritrovarsi al di fuori di queste dinamiche internazionali, che sono la prova tangibile di come sia possibile trovare il giusto bilancio tra tutela dell’ambiente, prosperità economica e consapevolezza sociale. Il nuovo modello che deve essere assunto per analizzare il passato e provare a interpretare meglio i possibili risvolti di un futuro sempre più incerto, si basa, come anche questo report documenta, sulla qualità del manufatto, l’integrazione di filiera e la buona pratica di misura delle performance, siano esse energetiche, idriche o legate alla produzione di rifiuti, che tutte le riqualificazioni e le nuove costruzioni devono e dovranno avere.”

Lo studio integrale è disponibile, in inglese, al seguente link.

Copyright © - Riproduzione riservata
Green building, uno studio sui benefici economici Edilone.it