Concorso di architettura per percorso sensoriale nell'Oasi WWF dei Calanchi di Atri (Te) | Edilone.it

Concorso di architettura per percorso sensoriale nell’Oasi WWF dei Calanchi di Atri (Te)

wpid-calanchi.jpg
image_pdf

La sistemazione dell’area circostante il centro visite della Riserva naturale ed Oasi WWF dei Calanchi di Atri, in provincia di Teramo, è oggetto di un concorso di idee di architettura lanciato dal WWF insieme al Comune di Atri.

Il concorso avrà come tema la progettazione di un percorso sensoriale aperto a tutti. I visitatori potranno così conoscere l’area protetta con i suoi odori, suoni e colori, immersi nel paesaggio selvaggio e impressionante delle formazioni calanchive circostanti. L’Oasi dei Calanchi ha elementi paesaggistici di elevatissimo pregio e i suoi calanchi costituiscono l’esempio più significativo a livello italiano di queste particolari formazioni geologiche. Chiamati “scremoni” , i calanchi sono burroni composti di argilla pliocenica, la cui profondità raggiunge i trecento metri ed oltre, apportando sul fondo chiare colate di fango. La rada vegetazione unita al biancore dei sedimenti, danno al paesaggio un aspetto lunare.

La partecipazione alla gara è aperta ad architetti, ingegneri e forestali (o persone con relative lauree equipollenti). I partecipanti al concorso di idee dovranno tener conto dell’accessibilità dell’area ai diversamente abili.

Al primo classificato il WWF corrisponderà un premio di 3500 euro, al secondo 1000 e al terzo 500. Sarà inoltre possibile assegnare al primo classificato la progettazione esecutiva dell’intervento, visto che sono già disponibili, grazie al finanziamento dell’Assessorato ai Parchi della Regione Abruzzo, altri 45000 euro per la realizzazione delle opere proposte.

Il bando del concorso, pubblicato sul sito del Comune di Atri lo scorso 13 dicembre, prevede la scadenza per la presentazione delle proposte progettuali entro 60 giorni dalla data di pubblicazione (13-02-08).

Una giuria formata da esperti e dai gestori del WWF della Riserva sceglierà il progetto meritevole di essere realizzato, che si prevede di inaugurare entro la fine del 2008.

L’intento col quale il WWF ha istituito questo concorso è quello di far cimentare gruppi di professionisti su un tema particolare ma già esplorato, la progettazione di un’area didattica dei 5 sensi, inserendolo, però, in un contesto ambientale fortemente caratterizzato e di forte valenza naturalistica e paesaggistica.

Per il bando ed altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.comune.atri.te.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Concorso di architettura per percorso sensoriale nell’Oasi WWF dei Calanchi di Atri (Te) Edilone.it