Asilo Nido secondo il vademecum della bioedilizia | Edilone.it

Asilo Nido secondo il vademecum della bioedilizia

wpid-5174_bioh.jpg
image_pdf

Dal 1° settembre sarà pronta la nuova struttura che ospiterà il nuovo Asilo Nido comunale di Montevarchi. L’apertura della nuova struttura incrementa di 40 posti il numero di bambini che ne potrà usufruire, arrivando a un insieme di 93. Il nuovo asilo è progettato secondo i canoni della bioedilizia e del costruire efficiente e sostenibile.

Il nuovo asilo è progettato secondo i canoni della bioedilizia e del costruire efficiente e sostenibile, è realizzato interamente in legno per consentire il massimo risparmio di energia e rappresenta un buon modello per quanti, anche nelle amministrazioni pubbliche, vogliono costruire con un occhio attento all’ambiente e al risparmio energetico. Si presenta così come una struttura architettonicamente all’avanguardia e soprattutto autonoma da un punto di vista energetico. La distribuzione interna degli ambienti è studiata per consentire una completa separazione tra il settore destinato alla didattica e quello dei servizi, l’ambiente è molto luminoso. L’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Montevarchi ha ampliato i propri servizi a favore dei bambini della prima infanzia, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie, soprattutto nel campo delle attività lavorative, individuando soluzioni che possono almeno in parte rispondere ai problemi dei genitori che effettuano turni di lavoro od operano in orario pomeridiano e serale. Così accanto al servizio fornito dall’asilo nido e dal nido a tempo corto, si è si è deciso di intervenire principalmente sul servizio dello Spazio Gioco che fino ad oggi si svolgeva solo in orario pomeridiano permettendo la permanenza dei bambini nella struttura fino alle ore 20,00. Lo spazio gioco è pertanto un vero servizio per l’infanzia: ci sono educatrici qualificate che attraverso il gioco educano i bambini alla socializzazione e allo stare insieme ai coetanei.

L’Amministrazione si è dimostrata soddisfatta del progetto e del servizio adeguato che essa parallelamente offre, in un momento difficile per l’economia e per i tagli ai bilanci degli enti locali, e ha garantito che anche per questo anno le tariffe dei servizi per la prima infanzia saranno bloccate. Nel panorama nazionale l’Amministrazione di Montevarchi è una che ha una delle più alte percentuali di posti nido rispetto alla popolazione da 0 a 3 anni in quanto è riuscita a mettere in rete, con il sistema dell’accreditamento, anche una serie di nidi privati. Ciò è in linea con le direttive del trattato di Lisbona. In Italia invece la percentuale si attesta abbondantemente sotto il 10%. L’Amministrazione ha anche anticipato l’impegno corrente nella realizzazione di un nuovo asilo per i bambini da 12 mesi a 36 mesi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Asilo Nido secondo il vademecum della bioedilizia Edilone.it