Nuove imposte di registro e ipocatastali sui trasferimenti immobiliari | Edilone.it

Nuove imposte di registro e ipocatastali sui trasferimenti immobiliari

wpid-18622_s.jpg
image_pdf

Con effetto 1° gennaio 2014 (art. 10 del D.lgs. 14/3/2011 n. 23 – c.d. Decreto sul Federalismo Municipale -, così come modificato dall’art. 26 del DL del 12/09/2013 n. 104 – c.d. Decreto Istruzione) i trasferimenti immobiliari soggetti ad imposta di registro saranno sottoposti unicamente alle seguenti due aliquote:

–          imposta proporzionale di registro del 2%, nel caso in cui il trasferimento abbia ad oggetto case di abitazione (con esclusione di quelle che rientrano nella categoria catastale A1, A8 o A9) che beneficiano dell’agevolazione “prima casa”;

–          imposta proporzionale di registro del 9% in tutti gli altri casi. Ne consegue che per le abitazioni non “prima casa” l’aliquota dell’imposta di registro passerà dall’attuale 7% al 9%, ancorché, non saranno più dovute le ipocatastali proporzionali del 3% bensì in misura fissa di Euro 50 ciascuna (quindi, per un totale di Euro 100).

La disposizione normativa stabilisce, comunque, che in entrambi i casi sopra riportati l’imposta di registro non potrà essere inferiore ad Euro 1.000. Per i trasferimenti immobiliari verranno meno, quindi, le molteplici aliquote dell’imposta di registro ad oggi vigenti (previste dall’art. 1 della Tariffa, Parte Prima allegata al DPR n. 131/1986). Inoltre, l’art. 10, comma 4 del D.lgs. n. 23/2011 stabilisce che saranno soppresse tutte le esenzioni e le agevolazioni tributarie, anche se previste in leggi speciali.

NB: nel caso in cui la cessione sconti l’applicazione dell’IVA le ipocatastali saranno dovute per un ammontare di Euro 200 ciascuna. Infatti, il Decreto Istruzione, all’art. 26 comma 2, stabilisce che l’importo di ciascuna delle imposte di registro, ipotecaria e catastale stabilito in misura fissa di Euro 168 da disposizioni vigenti anteriormente al 1° gennaio 2014 sarà elevato ad Euro 200.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuove imposte di registro e ipocatastali sui trasferimenti immobiliari Edilone.it