Legge di Stabilità 2015: sì al Bonus mobili anche alle giovani coppie | Edilone.it

Legge di Stabilità 2015: sì al Bonus mobili anche alle giovani coppie

Non solo il testo del Ddl Stabilità confermerebbe il rinnovo del Bonus mobili, ma verrebbe anche introdotta una misura destinata alle giovani coppie, non vincolata alle spese di ristrutturazione

giovane_coppia_compra_mobili
image_pdf

L’art. 7 del DDL Stabilità 2016 (nella versione ad oggi disponibile) prevede l’estensione fino al 31 dicembre 2016 delle detrazioni – riconosciute fino al 31 dicembre 2015 nelle misure del 50 e del 65% – per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico. Medesime considerazioni valgono anche per il bonus mobili e grandi elettrodomestici, quindi, anche per tale beneficio si avrà un anno in più.

Inoltre, e questa è la vera novità, le “giovani coppie” che acquistano la prima casa potranno detrarre il 50% delle spese per l’acquisto di mobili destinati ad arredarla (anche senza ristrutturazione). La detrazione – richiesta, tra gli altri, anche da FederlegnoArredo – si applicherà alle spese, fino ad un massimo di 8.000 Euro, sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016 e sarà ripartita in dieci rate annuali.

È stata estesa, ad opera del DDL Stabilità 2016, fino al 31 dicembre 2016 anche la detrazione prevista per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di cui all’art. 16 del D.L. n. 63/2013 (modello tradizionale). Ne consegue che per il bonus mobili e grandi elettrodomestici rimangono validi anche per il 2016 i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 29/E del 18 settembre 2013.

Bonus mobili e grandi elettrodomestici – modello tradizionale – a seguito della proroga del DDL Stabilità 2016
Spese sostenute dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016
  • Detrazione del 50% solo nel caso in cui spetti la detrazione del 50% per uno dei lavori previsti dall’art. 16-bis del TUIR e l’intervento sia stato pagato (anche in parte) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016 su un limite massimo di spesa pari ad euro 10.000
  • Detrazione massima pari ad euro 5.000 (nel caso si benefici della detrazione al 50% – da ripartire in 10 quote annuali di pari importo)

Fermo restando anche per tutto il 2016 il bonus legato ad acquisti di mobili (modello tradizionale) di cui al paragrafo che precede, il DDL Stabilità 2016 ha messo a disposizione, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016, delle giovani coppie con non più di 35 anni un nuovo bonus mobili che per la prima volta non prevede alcuna correlazione con le operazioni di ristrutturazione dell’immobile. Il bonus verrà accordato, infatti, alle coppie under 35 in riferimento all’acquisto della prima casa, trasferendo gli incentivi dal settore edilizio a quello immobiliare.
Più nel dettaglio, lo sgravio concesso in assenza di ristrutturazione sarà del 50% da calcolare su un tetto di spesa di 8.000 Euro (contro i diecimila del bonus mobili “tradizionale”) per l’acquisto di “mobili ad arredo” della casa da adibire come abitazione principale. Di conseguenza la detrazione massima sarà di 4.000 Euro.

La bozza di DDL Stabilità 2016 lascia un dubbio, in quanto il nuovo bonus “giovani” dovrebbe tornare applicabile unicamente all’acquisto di “mobili” e non anche per l’acquisto dei grandi elettrodomestici (minimo classe A+, classe A per i forni), come accade con il bonus “tradizionale”. Inoltre, si fa presente che per accedere al nuovo bonus, riservato agli under 3,5 la coppia deve aver formato un nucleo familiare da almeno tre anni. La detrazione sarà distribuita in dieci quote annuali di uguale importo e dovrà essere ripartita tra gli aventi diritto.

Da ultimo si segnala che gli incentivi per l’acquisto dei mobili da parte delle giovani coppie (almeno un under 35 nella coppia) potranno essere utilizzabili anche dai conviventi ovvero dalle coppie di fatto, oltre che da quelle sposate.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
L'autore
Legge di Stabilità 2015: sì al Bonus mobili anche alle giovani coppie Edilone.it