Ecobonus sulle ristrutturazioni edilizie, altre Faq dell'Agenzia delle Entrate | Edilone.it

Ecobonus sulle ristrutturazioni edilizie, altre Faq dell’Agenzia delle Entrate

wpid-19748_det.jpg
image_pdf

Sul sito www.casa.governo.it, imprese e cittadini possono trovare tutte le informazioni sulle agevolazioni fiscali previste dal decreto legge 63/2013, convertito dalla legge n. 90/2013, il cosiddetto “decreto ecobonus” entrato in vigore il 6 giugno 2013. È inoltre possibile  consultare le guide dell’Agenzia delle Entrate con le indicazioni per ottenere le detrazioni fiscali. La stessa Agenzia cura la sezione del portale dedicata alle Faq, rispondendo ai quesiti più frequenti posti dai cittadini sul decreto eco bonus.

Dopo la prima (leggi qui) e la seconda “puntata” (leggi qui) pubblichiamo le ultime domande e risposte pubblicate sul sito del governo.

Ho stipulato il “compromesso” per acquistare un appartamento. Prima del rogito, ho effettuato dei lavori di ristrutturazione. Posso detrarre quelle spese?

Sì, a condizione che il compromesso sia stato registrato e che si sia stati immessi nel possesso dell’immobile.

Posso detrarre anche le spese di acquisto del box?

La detrazione per l’acquisto del box spetta sulle spese sostenute per la sua realizzazione, sempre che le stesse siano dimostrate da un’attestazione rilasciata dal costruttore. Condizione essenziale per usufruire dell’agevolazione è, comunque, la sussistenza del vincolo pertinenziale tra l’abitazione e il box.

Quali sono i lavori – che danno diritto alla detrazione -finalizzati alla prevenzione di atti illeciti da parte di terzi?

Esempi di questi interventi sono il rafforzamento, la sostituzione o l’installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici; l’apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione; porte blindate o rinforzate; l’apposizione o la sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini; l’installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti; l’apposizione di saracinesche; tapparelle metalliche con bloccaggi, vetri antisfondamento, casseforti a muro, fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.

La parcella dell’architetto è detraibile?

Oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori, è possibile detrarre anche quelle per la progettazione, le altre prestazioni professionali connesse e, in ogni caso, le spese per prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento.

Per eseguire i lavori ho dovuto affittare un locale dove trasferire temporaneamente gli arredi. Posso detrarre il fitto?

No. le spese di trasloco e custodia dei mobili, per il periodo necessario all’effettuazione degli interventi di recupero edilizio, non possono essere detratte.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecobonus sulle ristrutturazioni edilizie, altre Faq dell’Agenzia delle Entrate Edilone.it