Ferrara ospita la 1° Edizione del Cittáterritorio Festival | Edilone.it

Ferrara ospita la 1° Edizione del Cittáterritorio Festival

wpid-CittaTerritorioFestival.jpg
image_pdf

Quello che si svolgerà a Ferrara dal 17 al 20 aprile, cercando di replicare il successo di eventi analoghi, sarà un festival per discutere sulla città e sul territorio, ma che non si limiti agli aspetti dell’architettura e dell’urbanistica. L’iniziativa è promossa dal Comune di Ferrara, dalla Regione-Emilia Romagna e dalla casa editrice Laterza, dall’Università estense e dalla Iuav di Venezia con il sostegno di numerosi partner privati.

Nasce così a Ferrara il CITTÁTERRITORIO Festival, un evento unico e innovativo in cui, per la prima volta, il tema della città sarà oggetto di un’appassionata riflessione pubblica da parte di esperti di discipline eterogenee: dagli architetti agli storici, dagli urbanisti agli economisti, dai geografi agli studiosi di estetica, dai sociologi agli antropologi, dai geologi agli agronomi, fino agli scrittori e ai poeti. Non il solito vecchio convegno ma una grande occasione di incontro in cui i protagonisti a livello mondiale, ma anche giovani e personalità emergenti, getteranno uno sguardo inedito sulla realtà urbana del terzo millennio. Quattro giorni di incontri con grandi esperti italiani e internazionali, protagonisti del dibattito sul futuro delle città.

Ferrara è senza dubbio la città ideale per diventare la sede permanente dove svolgere una simile iniziativa: sia per la sua tradizione di fucina intellettuale sui temi dell’urbanistica, sia per la splendida ambientazione storico-artistica che è in grado di offrire.

Il Festival, che durerà tre giorni, da venerdì a domenica, sarà inaugurato il giovedì pomeriggio. Tema di questa prima edizione: Centro e periferia. Un tema che sintetizza la problematicità dell’identità della città contemporanea. Infatti, mentre a livello mondiale l’urbanesimo si avvia a diventare, o è già diventato, la modalità prevalente di organizzazione della collettività, la città, come siamo stati abituati a concepirla, cambia forma. Non solo. La città ha invaso i territori che la circondavano, distribuendosi in maniera irregolare, dilatando i suoi confini, rosicchiando pezzi consistenti di quella che un tempo era campagna, consumando suolo e distruggendo assetti paesaggistici consolidati nei secoli. Tutto ciò avviene, però, senza trasferire nei nuovi insediamenti quelle caratteristiche urbane che rappresentavano la ragione sociale dell’esistenza di una città.

A partire da questa riflessione iniziale, le giornate di incontri si struttureranno intrecciando più percorsi, con l’obiettivo di catturare l’interesse di un pubblico assai variegato – da quello giovanile a quello professionale – il cui comune denominatore è la curiosità e l’amore per quella secolare invenzione della modernità che è la città così come ce l’ha lasciata in eredità il Novecento. A fianco ai grandi temi di discussione, molti i dibattiti su questioni che toccano la quotidianità di ciascuno di noi come la mobilità, le infrastrutture, la sicurezza, la tutela dei centri storici, la salvaguardia del paesaggio, la buona urbanistica, la dispersione abitativa.

Per altre informazioni, consultare il sito web:

http://www.cronacacomune.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Ferrara ospita la 1° Edizione del Cittáterritorio Festival Edilone.it