Expo 2015 e infrastrutture: confermati gli impegni | Edilone.it

Expo 2015 e infrastrutture: confermati gli impegni

wpid-11405_tem.jpg
image_pdf

Il Tavolo Expo Lombardia, presieduto dal commissario generale e presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, ha confermato di essere in grado di completare tutte le opere previste entro l’avvio dell’Expo 2015. Si tratta, nello specifico, di una cinquantina di infrastrutture per circa 25 miliardi di euro.

Il Governo, tramite il ministro per i Beni e le Attività culturali Lorenzo Ornaghi e del vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti Mario Ciaccia, ha confermato non soltanto l’importanza dell’Expo, ma anche l’intenzione di promuoverlo in tutto il mondo. In particolare, sono stati varati quattro “sottotavoli” per garantire la regia precisa ed efficace di materie quali i servizi essenziali, l’attrattività territoriale, il sistema informativo, che si aggiungono a quello già esistente dedicato alle infrastrutture viabilistiche e ferroviarie.

Formigoni ha confermato che le grandi opere infrastrutturali, sia viarie che ferroviarie, stanno procedendo secondo i tempi e i cronoprogrammi previsti, pur rimanendo sotto il controllo di responsabili differenti. Il laccio autostradale Bergamo-Brescia-Milano (Brebemi), sarà completato entro il mese di ottobre 2013; la prima tratta della Pedemontana entro il 2013, mentre la seconda entro l’inizio del 2015.

Per quanto riguarda la Tem (Tangenziale Esterna Milano), che fa capo a Serravalle e Provincia di Milano, il commissario precisa che “tecnicamente tutto è pronto per far partire l’opera e a breve si può dare l’avvio al cantiere”. Confermati anche i lavori per la linea 5 del Metro e le prime tre fermate della M4 fino a Forlanini, opera quest’ultima in capo al Comune di Milano.

L’ad di Expo 2015 Giuseppe Sala ha annunciato che presenterà queste novità al Bie (Bureau International des Expositions) a Parigi, dove verrà riferito dello stato di avanzamento dei lavori per Expo 2015.

 

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Expo 2015 e infrastrutture: confermati gli impegni Edilone.it