Made Expo 2010 | Edilone.it

Made Expo 2010

wpid-19353_1469_MADEexpox.jpg
image_pdf

Previsti spazi espositivi dedicati alle aziende e alla loro eccellenza produttiva e una mostra sui prodotti e sui sistemi innovativi di Ingegneria Strutturale, che farà conoscere e toccare le nuove tecnologie, i nuovi prodotti e i nuovi sistemi.

A Made expo anche Civitas, una città virtuale di 3.000 mq. al servizio dell’involucro edilizio, uno spazio progettato per Uncsaal dove le facciate continue, i sistemi integrati di fotovoltaico, il solare termico, la domotica, le schermature solari, i serramenti, i rivestimenti di facciata, gli accessori, saranno i protagonisti di quattro vie tematiche dedicate all’energia, al silenzio, alla sicurezza e alla progettazione verso l’altro. Civitas è quindi una sfida espositiva finalizzata a coniugare prodotti innovativi ai temi dell’abitare collettivo, in installazioni architettoniche di forte impatto emozionale, con esempi concreti di dettagli costruttivi.

Prosegue con successo anche l’organizzazione dell’iniziativa “Borghi e Centri Storici”, realizzata in collaborazione con la società Borghi Srl, e dedicata alla riqualificazione e alla valorizzazione degli oltre 5000 borghi e dei centri storici italiani. Diverse le regioni italiane (Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto) che hanno aderito, dimostrandosi il target prioritario dell’evento. Le regioni presenteranno, nei giorni della manifestazione, la propria offerta territoriale e i progetti di recupero al mondo dell’impresa.

“Cultura del Progetto e Impresa” è invece il tema della terza edizione della mostra “Laboratorio di Architettura” a cura della rivista OfArch, che riguarderà l’attività progettuale sviluppata in alcune università, presso le facoltà di architettura, e il lavoro delle imprese costruttrici che realizzano edifici progettati da studi di architettura molto qualificati. Imprese, società di ingegneria e scuole di architettura saranno chiamate a portare il loro contributo in questa manifestazione, a dimostrazione del dialogo tra il mondo della produzione edilizia e quello accademico. Il laboratorio si pone come incontro-confronto, come luogo di collegamento per verificare le reciproche attitudini e definire nuovi percorsi di collaborazione per costruire insieme la città del futuro.

Una forte vivacità si registra inoltre negli spazi espositivi dedicati al legno strutturale, che anche quest’anno registra una notevole crescita in termini di spazi e imprese leader, rafforzando Made expo come manifestazione di riferimento per il settore. Di particolare interesse le iniziative culturali promosse e coordinate da Assolegno/FederlegnoArredo, come la prima gara nazionale di classificatori di legno massiccio e una mostra sull’uso del legno nella ricostruzione in Abruzzo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Made Expo 2010 Edilone.it