“Dalla DIA alla SCIA. I titoli edilizi alla luce della nuova legislazione” | Edilone.it

“Dalla DIA alla SCIA. I titoli edilizi alla luce della nuova legislazione”

wpid-19321_1787_cantiere.jpg
image_pdf

“Dalla DIA alla SCIA. I titoli edilizi alla luce della nuova legislazione” è un convegno che si terrà martedì 12 ottobre 2010 a Monza, a partire dalle ore 14.30 presso la Sala Teatro Urban Center (Via Turati 6 ). Il convegno, organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della provincia di Monza e della Brianza, l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Monza e della Brianza e il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza è un evento formativo rivolto a tutti gli architetti, ingegneri, geometri, liberi professionisti e/o dipendenti, interessati ad avere considerazioni e indicazioni relative alla SCIA.

La SCIA ha infatti recentemente sostituito la DIA in tutte le norme nazionali e regionali nelle quali risulta citata. Quindi la DIA è stata del tutto annullata. Inizialmente la SCIA doveva essere utilizzata solo da chi intendeva iniziare una attività imprenditoriale o commerciale. Ma nel corso della discussione in Parlamento, il Governo ha ritenuto applicabile la SCIA anche all’edilizia per rispondere a una logica di riduzione degli oneri amministrativi. Su questo tema sono sorti dibattiti, dubbi e perplessità sia tra i dipendenti degli uffici pubblici preposti alla segnalazione, ma anche tra i professionisti del settore.

Il convegno, patrocinato dalla Provincia di Monza e della Brianza e dal Comune di Monza, vedrà presenti all’incontro come relatori:

l’avvocato Antonino Brambilla (vice Presidente della Provincia di Monza e della Brianza), il dottor Mauro Cavicchini (of Counsel Studio legale tributario associato Dla Piper – Milano), l’architetto Giuseppe Laurenza (dirigente del settore edilizia del Comune di Monza) geometra Massimo Pozzoli (vice presidente U.N.I.T.E.L.).

L’incontro sarà ad ingresso libero.

Copyright © - Riproduzione riservata
“Dalla DIA alla SCIA. I titoli edilizi alla luce della nuova legislazione” Edilone.it