Edilizia Popolare: Un tetto per tutti, con le Case Fai da Te | Edilone.it

Edilizia Popolare: Un tetto per tutti, con le Case Fai da Te

wpid-UnTettoPerTutti.jpg
image_pdf

Un progetto innovativo di edilizia popolare sarà presentato per la prima volta nella Regione Marche, il prossimo 20 luglio ad Amandola, comune di 69,42 km2 con 3999 abitanti. L’originale iniziativa dà la possibilità di costruire una villetta a schiera di 90 metri quadrati, suddivisi in tre locali e due bagni, oltre al posto auto, per circa 85 mila euro da pagarsi con un mutuo personalizzato soltanto alla consegna e senza alcun anticipo. Non è una possibilità consueta, ma sembra suscettibile di realizzazione per una ventina di famiglie di Amandola e località circostanti.
Il progetto "Un tetto per tutti", curato dall’organizzazione non governativa Alisei e già realizzato con successo in altre zone d’Italia (Umbria ed Emilia Romagna), arriva nelle Marche, per iniziativa dell’amministrazione comunale di Amandola dietro l’interessamento dell’assessore Roberto Testa e la piena condivisione del sindaco Riccardo Treggiari e della Giunta.

Le modalità di realizzazione di edilizia popolare sono innovative e consentono un sensibile abbattimento dei costi di realizzo della casa grazie all’Autocostruzione. In pratica i futuri proprietari, riuniti in cooperativa, si impegnano a costruire le loro case nel tempo libero (fine settimana, feste e ferie incluse) garantendo un monte ore prefissato, ma sotto l’attenta e costante guida nonché supervisione di tecnici esperti. Tutti i componenti di ogni famiglia, che aspirano alla proprietà della casa, potranno lavorare per la costruzione in base al tempo a disposizione, per un impegno di circa 2000 ore ed una durata, in genere, di 2 anni.
Per quanto attiene al pagamento delle rate del mutuo, questo decorrerà dall’ultimazione dei lavori ed a casa abitata. Gli enti locali, in questo caso il comune, si devono impegnare ad individuare e mettere a disposizione terreni destinati all’edilizia popolare, gestire i bandi locali, sovrintendere l’organizzazione della selezione dei candidati autocostruttori, favorire la facilitazione al credito.

Nel quadro di un’iniziativa che in modo creativo rende possibile la soluzione del grave problema di un alloggio a costi accettabili, c’è già un primo atto concreto della Giunta comunale amandolese: è l’indizione di un’assemblea pubblica nella sala consiliare del comune il prossimo 20 luglio, per far conoscere i vantaggi del progetto alla cittadinanza, agli abitanti del territorio dei Sibillini ed a quanti sono interessati. Infatti saranno necessarie almeno una ventina di adesioni per poter far partire il cantiere.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia Popolare: Un tetto per tutti, con le Case Fai da Te Edilone.it