Edilizia: per il 2011 un incoraggiante traguardo (+4,1%) | Edilone.it

Edilizia: per il 2011 un incoraggiante traguardo (+4,1%)

wpid-6269_isduesseldorfpperilg.jpg
image_pdf

Incoraggianti i dati del pre-consuntivo 2010 e le stime per il 2011 elaborati dall’ufficio Studi di Anima (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine) partner di Mce – Mostra Convegno Expocomfort. Per il 2010 si prevede una produzione a -0,2% mentre per il 2011 è prevista a +4,1%.

I risultati risentono dell’incremento del fatturato di tre comparti particolarmente positivi: apparecchi e componenti per impianti termici (pre-consuntivo 2010: +4,4% – previsioni 2011: +2,8%), valvole e rubinetti (pre-consuntivo 2010: +3% – previsioni 2011: +6%), impianti, apparecchiature e prodotti per acque primarie civili (pre-consuntivo 2010: +5% – previsioni 2011: +5%).

Stop quindi all’andamento negativo che ha caratterizzato il settore negli ultimi tempi.

I dati rilevano un generale ottimismo degli imprenditori fatta eccezione per due comparti: grigliati (pre-consuntivo 2010: -14% – previsioni 2011: +9,1%) e macchine edili (pre-consuntivo 2010: -8,5% – previsioni 2011: +2,1%) che devono attendere almeno il 2011 per iniziare una prima risalita. Entrambi i comparti mantengono il segno negativo anche nell’export che rivela a livello settoriale un buon andamento come pre-consuntivo (+0,5%) e come stime 2011 (+4%). Il livello produttivo e l’export non peggiorano ma la disoccupazione non riesce ancora del tutto a risollevarsi (pre-consuntivo 2010: -1,1% – previsioni 2011: -1,9%).

Un sospiro di sollievo che il mondo dell’edilizia può tirare grazie alle tecnologie made in Italy, apprezzate in tutto il mondo e risultate elemento trainante.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia: per il 2011 un incoraggiante traguardo (+4,1%) Edilone.it