Eco-casa dell'architetto Mario Cucinella | Edilone.it

Eco-casa dell’architetto Mario Cucinella

wpid-Mario_Cucinella.jpg
image_pdf

E’ stata presentata all’inaugurazione della Fiera Campionaria tornata a Milano dopo 16 anni di assenza lo scorso 22 novembre, la eco-casa firmata da Symbola (fondazione curatrice della Campionaria assieme alla Fiera di Milano) e da Mario Cucinella, l’architetto che ha progettato l’Istituto di ricerca italo-cinese di Pechino, biglietto da visita dell’architettura ecologica italiana.

Lo studio Mario Cucinella Architects ha esposto in un proprio spazio alla Campionaria progetti connotati da ricerca di autonomia energetica capaci di generare scambi e relazioni virtuose tra ambiente costruito e ambiente naturale. La progettazione di Mario Cucinella, condotta sempre in équipe tra esperti di diverse discipline, ha offerto realizzazioni che interpretano il bisogno di comfort di chi le vive restituendo, attraverso tutto ciò che la tecnologia attuale consente, vere e proprie macchine per vivere, con uno specifico e complesso funzionamento.
La eco-casa, che ha fatto da manifesto alla nuova Campionaria delle qualità italiane, materialmente non esiste. E’ ancora allo stadio di progetto, ma costituirà la base di un bando di gara per l’ideazione di uno spazio abitativo che utilizza la luce per dare elettricità e bellezza, che costa poco all’ambiente e al proprietario, con basso impatto e basso costo. L’idea è nata mettendo assieme tre difficoltà legate all’abitare per trasformarle in una possibilità. Il primo problema è rappresentato dai costicosti: il 18% che vive in affitto paga in media un canone di 340 euro al mese, mentre il 14% di chi possiede le mura in cui vive paga un mutuo che in media è pari a 458 euro. Il secondo problema è che in vent’anni i consumi energetici di una famiglia tipo sono raddoppiati. Il terzo è che il raddoppio ha comportato una forte crescita delle emissioni di anidride carbonica e dunque una spinta verso l’esasperazione del rischio climatico.

L’obiettivo non risiede nell’ideazione di una singola casa, ma di un modo di progettare lo spazio necessario a varie famiglie per ridurre il costo dell’abitare in termini di denaro, energia ed emissioni inquinanti.

Il progetto Symbola-Cucinella si allarga anche ad altri aspetti del problema ambientale. Nella casa, solo la cornice è già disegnata; il resto è componibile. Gli spazi interni vanno personalizzati, mentre quelli esterni vengono socializzati e permettono di mettere in comune una serie di strutture, dalle rampe di accesso per le bici alla lavanderia, e di oggetti.

Marco Cucinella. Nato in Italia nel 1960, si è laureato presso la facoltà di Architettura di Genova nel 1987. Ha lavorato per cinque anni nello studio di Renzo Piano a Genova e successivamente a Parigi. Nel 1992 ha fondato Mario Cucinella Architects a Parigi e nel 1999 ha aperto lo studio di Bologna. Ha sempre coltivato uno speciale interesse per i temi legati alla progettazione ambientale e alla sostenibilità in architettura. Tra i progetti realizzati più significativi: il Sino Italian Ecological Building a Pechino, la nuova Sede del Comune di Bologna, il complesso immobiliare di Bergognone 53 a Milano, la ristrutturazione dell’ex Casa di Bianco a Cremona, il Padiglione eBo a Bologna, la stazione Villejuif-Leo Lagrange della metropolitana di Parigi, la Stazione Marittima di Otranto e la sede de iGuzzini Illuminazione a Recanati.
E’ docente nel corso di Tecnologia dell’architettura presso la Facoltà di Architettura di Ferrara e Visiting Professor all’Università di Nottingham. Ha ricevuto il premio Energy Performance+Architecture Award (Parigi, 2005) ed lo Special Award for the Environment da Cityscape World Architecture Congres (Dubai, 2005) , il premio Outstanding Architect 2004 dal World Renewable Energy Congress (Denver, USA) e il premio per l’architettura 1999 dalla Akademie der Kunste di Berlino.

Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.mcarchitects.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Eco-casa dell’architetto Mario Cucinella Edilone.it