David Fisher: grattacielo rotante anche a Firenze | Edilone.it

David Fisher: grattacielo rotante anche a Firenze

wpid-TorreRuotante.jpg
image_pdf

Ha presentato il suo progetto nel corso dell’ultimo workshop organizzato nella Casa del Futuro del Salone del Mobile di Firenze e dedicato all’Architettura Dinamica, dove è stato ospite lo scorso 8 marzo. La proposta di David Fisher, architetto, fiorentino di adozione ma di origine israeliana, riguarda un grattacielo rotante, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, che permette di risparmiare il 10% dei costi e il 30% di tempo per l’edificazione. “Se, infatti – ha spiegato Fisher – un piano di un grattacielo ‘normale’ si costruisce in tre settimane, quello della Rotating Tower è pronto in soli tre giorni e, anziché 2000 operai ne servono solo 90”.

Le premesse che sono alla base della Dynamic Architecture di Fisher sono:

a) La relatività: la posizione, la forma, gli spazi sono concetti relativi a ciò che ci circonda. Un edificio ruotante non soltanto darà la possibilità di modificare la vista, cioè quella che abbiamo intorno, ma anche avere infinite soluzioni di design, secondo le richieste del momento, misurate nel tempo, e quindi farci vivere in un’altra dimensione di spazio.
b) Realtà ed immaginazione.
c) Il tempo – la dimensione che monitora la vita.
Le nostre case non possano essere adattate alla stagione, al clima, alle nostre necessità ed alle nostre voglie. Anche il concetto di design muta continuamente. Il disegno di un edificio, che condiziona non poco la nostra vita ed ha un notevole impatto sulle nostre città. La Dynamic Architecture di Fisher tende a sganciarci da queste catene ed avere forme e, di conseguenza spazi, che potremo modificare nel tempo.

Il primo grattacielo rotante, che produce energia elettrica ed eolica, è stato realizzato a Dubai e, dopo Mosca, presto sbarcherà anche in Germania. Ma la sua origine è legata a Firenze, città in cui Fisher ha ideato il progetto “se non di 70, almeno di 10 piani”. Ma perchè proprio a Firenze, culla del Rinascimento, è nato il grattacielo del futuro? “Perchè solo dove c’è la storia – ha detto Fisher – ci può essere il futuro”.

Comprare un appartamento in una Rotating Tower, però, non è così facile. Il costo medio si aggira, infatti, sui 35 milioni di euro. Se ci si accontenta di un monolocale, si scende ai 500mila euro.

Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.dynamicarchitecture.net/

Copyright © - Riproduzione riservata
David Fisher: grattacielo rotante anche a Firenze Edilone.it