Costruzioni: non convince l'ultimo decreto legge sui materiali | Edilone.it

Costruzioni: non convince l’ultimo decreto legge sui materiali

wpid-impresa_costruzioni_04.jpg
image_pdf

Sfavorevole il parere espresso dalle organizzazioni del settore delle costruzioni (Ance, Agi, Oice e Ancpl, insieme a Confindustria) sul decreto approvato lo scorso 17 ottobre dal Consiglio dei Ministri sui prezzi dei materiali edili.

Le associazioni hanno bocciato il dl in argomento ”nel merito e nel metodo”. Secondo l’Ance, infatti, ”dopo tre mesi di trattativa viene portato unilateralmente all’approvazione un testo non conosciuto dalle Organizzazioni del settore”. Non solo, ma i costruttori denunciano che ”quanto proposto non scongiura il fermo dei cantieri in quanto limita l’intervento al solo 2008 e destina 300 milioni alle sole amministrazioni dello Stato (cioè ai Ministeri) non prendendo in considerazione quanto avviene per gli stessi problemi negli Enti locali”.

L’Ance rileva infine che ”un ben diverso atteggiamento è stato assunto per altri settori, sicuramente in crisi, ma certamente molto meno rilevanti rispetto al settore delle costruzioni sia per numero di occupati sia per la funzione antirecessiva che è in grado di svolgere per l’economia del Paese”.

Per altre informazioni sul dl, consultare il sito www.governo.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Costruzioni: non convince l’ultimo decreto legge sui materiali Edilone.it