Case vacanza: mercato stabile, Cortina al 1° posto | Edilone.it

Case vacanza: mercato stabile, Cortina al 1° posto

wpid-case_vacanza1.jpg
image_pdf

Tendenza in leggero rialzo dell’ultimo anno per il mercato turistico delle case vacanza. La domanda diventa sempre più selettiva: la variazione percentuale dei prezzi è leggermente superiore a quella del 2006, anche se i tempi medi di vendita si allungano. Cortina d’Ampezzo rimane in testa nella classifica dei prezzi più alti, seguita da Porto Cervo e Santa Margherita Ligure, grazie a gli investitori stranieri disposti a spendere cifre superiori al prezzo di mercato per ottenere l’oggetto desiderato. E’ quanto affermano nel III rapporto immobiliare turistico F.I.M.A.A, la federazione che nel sistema Confcommercio rappresenta gli agenti immobiliari e Nomisma, società di studi economici attiva sul mercato immobiliare.

Cortina, quindi resta la più cara, ma la casa al mare attira di più. Per acquistare un metro di casa a Cortina ci vogliono circa trenta milioni di vecchie lire (15.630 euro il prezzo medio al metro quadro), ma la regina delle località turistiche non è sola nella classifica a varcare i diecimila euro al metro quadro. Sono ben sette ormai (erano cinque lo scorso anno) le località vacanziere dove le case raggiungono cifre da capogiro: cinque di queste si trovano al mare. La top seven del turismo, stilata da Nomisma e FIMAA nell’ultimo rapporto sulle case di vacanza, vede, come già detto, Cortina al primo posto seguita da Porto Cervo, Santa Margherita Ligure, Forte dei Marmi, Capri, Madonna di Campiglio, Alassio. Nel complesso, si legge nel rapporto, sono le località costiere ad attrarre maggiormente gli investimenti: qui, infatti, i prezzi sono cresciuti in un anno del 5,4% contro il 4,5% in montagna. Importanti incrementi emergono nel ravennate e a Milano Marittima.

I Presidenti Alberto Pizzirani, F.I.M.A.A., e Gualtiero Tamburini, Nomisma, dichiarano: "Il mercato delle seconde case per vacanza, anche negli ultimi dodici mesi, ha evidenziato tendenze rialziste, con un leggero aumento delle variazioni dei prezzi rispetto al 2006, interrompendo il trend di attenuazione dei tassi di crescita, in atto da almeno un biennio."

La tipologia più richiesta si conferma il bilocale, meglio se prossimo a impianti attrezzati, dotato di giardino, terrazzo e posto auto. Per le case vacanza al mare, la domanda risulta più sensibile alla presenza, oltre che del giardino e delle spiagge nelle vicinanze, anche dell’impianto di condizionamento. In montagna viene apprezzata in maniera particolare la presenza del camino o della stufa, dell’impianto di riscaldamento autonomo, nonché dell’isolamento acustico e dell’arredamento di classe.

Nel complesso, a fronte di qualche segnale di rallentamento del mercato immobiliare, quello delle seconde case gode ancora di ottima salute.

Per consultare il testo integrale del Rapporto Nomisma-F.I.M.A.A. sul mercato delle seconde case per vacanza, scarica il documento qui di seguito allegato:
RapportoNomismaFIMAA.pdf

Copyright © - Riproduzione riservata
Case vacanza: mercato stabile, Cortina al 1° posto Edilone.it