Auditorium di J.Herzog e P.de Meuron, Svizzera | Edilone.it

Auditorium di J.Herzog e P.de Meuron, Svizzera

wpid-HerzogDeMeuron.jpg
image_pdf

Nel canton Giura potrebbe presto spuntare una piramide che ospiterà un centro culturale disegnato dai famosi architetti svizzeri Jacques Herzog e Pierre de Meuron.
Per i due, ideatori di moderni edifici quali il museo Tate Modern di Londra o lo stadio olimpico di Pechino, si tratta del loro primo progetto nella Svizzera romanda.

Il progetto prevede la costruzione di un grande auditorio a base triangolare nel mezzo della campagna giurassiana, nei pressi del villaggio di Courgenay. L’infrastruttura – dal costo stimato di 20 milioni di franchi – ospiterà concerti (700 i posti a sedere) ed esposizioni d’arte.
Jacques Herzog e Pierre de Meuron si ocupano di piccoli e grandi progetti. Al momento, quello più importante e ambizioso è la sede della Filarmonica di Amburgo. Ci sono però anche motivi personali che hanno spinto lo studio di architettura di Basilea – uno dei più rinomati a livello mondiale – a lanciarsi nel progetto giurassiano: rendere omaggio ad un loro amico morto l’anno scorso, l’artista Rémy Zaugg, il cui sogno era di costruire un auditorio nel cantone romando.

Nella regione non esiste ancora alcun sito che possa ospitare grandi avvenimenti culturali. Questo progetto potrebbe valorizzare la Svizzera, la parte francofona del Paese e, soprattutto, il Giura.
Grazie alla moderna costruzione, si spera pure di dare un impulso economico al Giura, una delle regioni economicamente più depresse della Svizzera.
Così come è successo nell’area di Southwark a Londra, dove i due architetti svizzeri hanno realizzato la loro opera maggiore, la galleria d’arte Tate Modern.

Costruito sulla cima di una collina nelle vicinanze di Courgenay, l’auditorio avrà una struttura esterna triangolare. La configurazione interna sarà invece esagonale (in modo da offrire le migliori condizioni acustiche possibili), con angoli arrotondati che si protraggono fino alle pareti. Il tutto ricorderà una bitorzoluta navicella spaziale triangolare o un’immensa e futuristica piramide.

Una vetrata consentirà agli spettatori di apprezzare la musica ed ammirare il paesaggio circostante. L’ambizioso progetto è comunque ancora ad uno stadio iniziale. La fondazione dovrà trovare i fondi necessari, se intende completare l’opera entro il 2009.

Copyright © - Riproduzione riservata
Auditorium di J.Herzog e P.de Meuron, Svizzera Edilone.it