Arezzo: cassa integrazione anche per gli apprendisti edili | Edilone.it

Arezzo: cassa integrazione anche per gli apprendisti edili

wpid-edili.jpg
image_pdf

Agli apprendisti dell’edilizia è stata, per la prima volta, riconosciuta la possibilità d’erogazione della cassa integrazione guadagni, visto il numero crescente dei soggetti coinvolti. Non provvederà l’Inps, ma il Falea di Arezzo, l’Ente paritetico ausiliario del settore delle costruzioni che è lo strumento per l’attuazione delle materie e delle funzioni indicate nei contratti collettivi di lavoro nazionale e territoriale. Viene amministrato in forma paritetica e bilaterale dai rappresentanti dell’Associazione provinciale di categoria degli imprenditori edili artigiani (C.N.A. e Confartigianato) e dai rappresentanti delle Organizzazioni sindacali che operano nel territorio (FILLEA – CGIL, FILCA-CISL, FENEAL – UIL).

La decisione è stata assunta anche in relazione al forte diffondersi di questa forma di contratto nel settore che sta progressivamente soppiantando i contratti di formazione e lavoro.

La misura in oggetto sarà addirittura applicata in forma retroattiva, a far data dall’aprile scorso. In caso di sospensione del lavoro, sarà quindi il Falea a garantire, per le imprese iscritte, l’erogazione della cassa integrazione guadagni che mediamente rappresenta l’80% del salario.

Copyright © - Riproduzione riservata
Arezzo: cassa integrazione anche per gli apprendisti edili Edilone.it