Architettura “Alto Design e Alta Tecnologia” | Edilone.it

Architettura “Alto Design e Alta Tecnologia”

wpid-5285_.jpg
image_pdf

Si svolgerà al World Trade Center di Shanghai dal 6 al 13 ottobre p.v. la mostra di Architettura “Alto Design e Alta Tecnologia” organizzata dall’OICE con il sostegno operativo degli studi di architettura Polis, Reconsult, Studio Amati, Studio Giachini e Lenzi Consultant.

In mostra ci sarà il meglio dell’architettura italiana: dal restauro della Torre di Pisa un’ “icona” di grande appeal per la Cina, al complesso Alenia-Boeing di Grottaglie, al restauro della cattedrale di Noto, fino a progetti di studi all’avanguardia, come quelli di Mario Cucinella – ABDR e Alvisi Kirimoto. Pronto l’allestimento dello spazio, realizzato dall’architetto e professore universitario Mosè Ricci, che sarà visitato ufficialmente dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il 12 ottobre. Il Comitato scientifico che ha selezionato i progetti che saranno in esposizione è composto da Giampaolo Imbrighi, progettista del padiglione italiano dell’Expo; Braccio Oddi Baglioni, Presidente OICE; Amedeo Schiattarella, Presidente Ordine Architetti di Roma; Cesare Trevisani, Vice Presidente Confindustria; Luigi Centola, Centola & Associati – Editore Newitalianblood.com; Mosè Ricci, RicciSpaini – Professore della facoltà di Architettura di Genova.

“Questa mostra – dice il Presidente OICE, Braccio Oddi Baglioni – dimostrerà “plasticamente” al mondo, e soprattutto ai circa 70 mila cinesi che ogni giorno si accalcano nei padiglioni dell’Expo universale, che gli italiani non sono bravi soltanto a fare scarpe, vestiti, mobili e naturalmente la pasta e la pizza, ma anche a disegnare città più vivibili con un vantaggio in più: la capacità di attualizzare la memoria del passato, sposandola con la tecnologia, in modo da salvaguardare una qualità di vita che ricerca standard sempre più alti ed ambiziosi”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Architettura “Alto Design e Alta Tecnologia” Edilone.it