Torino-Milano: inaugurati primi 50 Km dal Ministro Di Pietro | Edilone.it

Torino-Milano: inaugurati primi 50 Km dal Ministro Di Pietro

wpid-autostrada.jpg
image_pdf

Sono stati inaugurati lo scorso 7 gennaio alla presenza del Ministro Di Pietro e dei vertici dell’Anas, i primi 50 km di ampliamento dell’autostrada A4 Torino-Milano. All’inaugurazione è intervenuto a Rondissone (Torino) anche il Ministro Di Pietro e, per la Regione, l’Assessore ai Trasporti, Borioli.

La Torino-Milano è stata realizzata all’inizio degli anni Trenta e aperta il 25 ottobre 1932, dopo 30 mesi di lavori. E’ la quarta autostrada italiana, ma la sesta nel mondo per ordine cronologico, ha subito un primo ampliamento nel 1952 e un raddoppio nel 1962. Dopo la decisione del 1971 di utilizzare la corsia di emergenza come terza corsia, non erano stati fatti ulteriori interventi fino ad oggi, con l’inaugurazione di questi primi 50 chilometri, da Torino a Santhià, completamente rifatti. Dal 1932 a oggi, il traffico è passato da 200 mila veicoli all’anno, a oltre 40 milioni.

I lavori sono iniziati nel 2004, con costi di circa 10 milioni di euro per chilometro e devono tenere conto dell’affiancamento alla linea ad Alta Velocità, che ha portato a dispersione di energie, alla costruzione in sequenza e non in parallelo per non interrompere mai il flusso del traffico, la messa in sicurezza e l’adeguamento alle nuove normative. I lavori proseguiranno ora sul tratto fino a Greggio, poi Novara e infine il tratto milanese con termine dell’opera previsto per il 2013, termine tassativo per il cronoprogramma, ha assicurato Di Pietro. Costo totale dell’opera, oltre 900 milioni di euro.

La tratta autostradale inaugurata è parte sostanziale di quel Corridoio 5 in cui correrà anche la Torino-Lione.

In tale occasione, il ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro ha dichiarato di aver rivolto al presidente del Consiglio, Romano Prodi un appello accorato tramite lettera affinchè venga attivato immediatamente il tavolo politico sulla Torino-Lione. E’ una precondizione necessaria – ha spiegato Di Pietro – per poi definire sul piano tecnico e procedurale tutte le altre azioni da portare avanti”. Di Pietro ha raccontato di essere ‘in contatto pressochè quotidiano con gli uffici del commissario europeo e del coordinatore della Ue ai trasporti. ”Siamo tutti molto determinati – ha sottolineato il ministro – affinchè venga realizzata quest’opera così importante e siamo altrettanto convinti che le popolazioni locali potranno trovare soddisfazione sia nella fase della progettazione sia nelle cosiddette compensazioni”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Torino-Milano: inaugurati primi 50 Km dal Ministro Di Pietro Edilone.it