Soa e variazione del rappresentante legale dell'impresa | Edilone.it

Soa e variazione del rappresentante legale dell’impresa

wpid-11083_soa.jpg
image_pdf

L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (Avcp) ha specificato che gli Organismi di Attestazione non possono adottare un provvedimento di decadenza dell’attestazione a seguito della variazione del rappresentante legale dell’impresa attestata.

I chiarimenti dell’Avcp si sono resi necessari poiché alcuni Organismi di Attestazione hanno comunicato all’Autorità l’adozione di provvedimenti di decadenza dell’attestato di qualificazione, a seguito della variazione del rappresentante legale dell’impresa attestata e dell’impossibilità di verificare il mantenimento dei requisiti di ordine generale in capo al nuovo rappresentante legale, posto che l’impresa interessata non ha trasmesso alla Soa, nonostante la formale richiesta, la relativa documentazione.

Al riguardo, l’Avcp fa presente che ai fini della verifica del permanere del possesso dei requisiti, l’articolo 74 del Dpr 5 ottobre 2010 n. 207 stabilisce che “l’impresa adempie alle richieste della Soa attestante, nel termine indicato dalla Soa stessa e comunque non superiore a trenta giorni. Qualora l’impresa sia inadempiente, la Soa informa l’Autorità entro quindici giorni dalla scadenza del predetto termine”. Pertanto, l’Autorità invita gli Organismi di Attestazione ad adottare gli opportuni provvedimenti di competenza, al fine di dare attuazione  a tale disposizione normativa.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Soa e variazione del rappresentante legale dell’impresa Edilone.it