Raddoppio Tiburtina, iniziati i lavori | Edilone.it

Raddoppio Tiburtina, iniziati i lavori

wpid-S.Statale.jpg
image_pdf

Avviata a Roma lo scorso 19 maggio la prima fase dei lavori per il raddoppio delle corsie sulla Tiburtina.
Il piano di ristrutturazione della strada statale modificherà 550mila metri quadrati del territorio e sarà completato entro il 2009. Il tratto interessato è quello che va da Rebibbia fino al limite del territorio comunale, cioè dal futuro nodo di scambio di via Marco Simone, a Setteville.

L’opera, che costerà complessivamente 97 milioni di euro, prevede la realizzazione di due corsie per senso di marcia per le auto e i mezzi pesanti, e un corridoio centrale, di altre due corsie, dedicate al trasporto pubblico; previsti inoltre quattro anelli di viabilità collaterale, di nove chilometri, che potranno drenare il traffico all’interno delle zone industriali facilitando il collegamento interno tra queste, quelle commerciali e quelle residenziali.
Il progetto definitivo per l’adeguamento e l’allargamento della Tiburtina dal km. 9,300 al km. 15,800 (6,5 km da Rebibbia a via Marco Simone a Setteville), è stato approvato dalla Giunta comunale il 19 ottobre 2005.

I lavori della prima fase, che saranno completati entro 18 mesi, permetteranno di realizzare un sottovia, un ponte e un nuovo tratto stradale e sono stati programmati in modo da non interferire con il normale scorrimento del traffico sulla Tiburtina, perché di volta in volta, nei tratti dove si eseguono i lavori, saranno garantiti corridoi alternativi. Man mano che i lavori saranno eseguiti le nuove opere verranno messe a disposizione dei cittadini.

L’intervento sulla Tiburtina prevede una positiva ricaduta sulla viabilità dell’intera metropoli. La zona della Tiburtina è tra le più produttive della città , con industrie di alta tecnologia, oltre a tante attività artigianali, con importanti collegamenti con Tivoli e Guidonia, che saranno favoriti attraverso un corridoio centrale di mobilità pubblica, di due corsie dipinte in rosso.
I lavori di ristrutturazione viaria di questo quadrante della città dovrebbero servire, oltre che a cambiarne l’aspetto, anche a dotare i romani di un’entrata nella città, dalle zone fuori del Raccordo anulare e dai comuni di Guidonia a Tivoli, agevole e rapido.

Copyright © - Riproduzione riservata
Raddoppio Tiburtina, iniziati i lavori Edilone.it