Pistoia: il quartiere San Giorgio trasforma la città | Edilone.it

Pistoia: il quartiere San Giorgio trasforma la città

wpid-Pistoia.jpg
image_pdf

Numerosi interventi sono previsti a Pistoia per il modernissimo quartiere San Giorgio, da realizzare nell’area dell’ex Breda est. Più di 30.000 metri quadrati di funzioni miste, 17.200 di area pedonale, circa 4000 di strade e altrettanti di verde pubblico da sommare a 1600 posti auto, una grande biblioteca, un centro congressi, un polo universitario e un albergo.

La costruzione del quartiere, che prevede anche nuovi edifici per Questura e Prefettura, avverrà a seguito dell’accordo siglato lo scorso 13 febbraio tra il Comune di Pistoia e l’azienda edile Giusti per i lavori di riqualificazione (lotti B, H e D a cui si aggiunge quello O) di buona parte dell’area che si estende su una superficie di 13 ettari.

Entro la fine del c.m. di febbraio prenderanno avvio i lavori di demolizione del fabbricato posto accanto alla nuova biblioteca (di cui è prevista l’inaugurazione a fine aprile 2007), destinato ad albergo, seguirà l’apertura dei cantieri per realizzare i tre lotti con funzioni miste, i porticati, le viabilità di accesso, i parcheggi interrati e l’ampia isola pedonale con le due piazze alle estremità.

L’area interessata dagli interventi di quello che sarà un enorme cantiere, è di oltre 51.000 metri quadrati, quasi 30.000 dei quali rimarranno pubblici. L’importo dei lavori per realizzare i vari lotti è pari a circa 70 milioni di euro. A due passi dal centro storico di Pistoia, sorgerà un’area di tredici ettari completamente pedonale, ricca di funzioni e che ospiterà presto il primo nucleo della cittadella universitaria. La zona sarà direttamente raggiungibile tramite il grande sottopasso ferroviario di cui inizieranno tra breve i lavori.

Per quanto riguarda i posteggi, sotto la cosiddetta ‘Spina’, il viale centrale interno su cui si affacciano i vecchi capannoni, troveranno posto parcheggi interrati per quasi 21 mila metri quadrati. Poche, circa 200 su un totale di 1.200, le auto in superficie; per il resto, previsti percorsi interamente pedonali per oltre 17,000 metri quadri e aree verdi site ai lati.

Alle residenze sono state riservate 30.200 metri quadri da realizzare in tre diversi punti: il primo (lotto B, 6200 mq) praticamente sopra all’attuale parcheggio Pertini sarà composto da tre corpi di fabbrica a 4 o 5 piani. Il secondo (lotto D, 2000 mq) avrà quattro piani davanti alla nuova biblioteca.

L’ultimo (lotto H, 11mila mq) sopra l’attuale parcheggio Pacinotti avrà più corpi di fabbrica, 5 piani con altezze degradanti.

L’arredo dell’area pedonale centrale e delle piazze sarà affidato ad un apposito concorso.

A tali interventi si aggiungeranno quelli per il lotto O, destinato ad ospitare albergo e centro congressi, e quelli per il sottopasso ferroviario che metterà direttamente in collegamento il casello autostradale con il centro città.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pistoia: il quartiere San Giorgio trasforma la città Edilone.it