Partono dall'Umbria i Contratti di Quartiere | Edilone.it

Partono dall’Umbria i Contratti di Quartiere

wpid-Todi.jpg
image_pdf

Con i ‘contratti di quartiere’, firmati in prima battuta il 9 marzo 2007 a Perugia dal Ministro per le infrastrutture, Antonio Di Pietro, e la Presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, si vogliono realizzare interventi per il recupero di quartieri degradati di comuni e città a forte disagio abitativo, per favorire anche l’occupazione, l’integrazione sociale e adeguare al tempo stesso l’offerta abitativa. Sono quattro le città umbre interessate alla firma del documento, su un totale di otto progetti accolti dal Ministero. Si tratta dei Comuni di Perugia, Terni, Città di Castello e Todi, rappresentati dai rispettivi sindaci, ad eccezione del comune di Terni per il quale è stato delegato l’assessore Pileri. L’importo complessivo degli investimenti, tra contributi pubblici (Stato, Regione, Comuni) e finanziamenti privati sarà di oltre 83 milioni di euro.

I contratti di quartiere consistono in progetti di recupero urbano (edilizio e sociale) promossi dai Comuni in quartieri segnati da diffuso degrado delle costruzioni e dell’ambiente urbano e da carenze di servizi in un contesto di scarsa coesione sociale e di marcato disagio abitativo. Il Ministro Di Pietro ha dato atto della qualità del lavoro svolto dalle istituzioni umbre, ribadendo di aver voluto iniziare proprio dall’Umbria la firma dei ‘contratti di quartiere’ ‘che ora sono stati finalmente sbloccati – ha affermato il Ministro – e consentiranno in tutto il Paese interventi molto significativi e in grado di rilanciare l’edilizia pubblica’. Il Ministro Di Pietro ha altresì annunciato che il prossimo 17 aprile sarà insediato un ‘tavolo’ congiunto Stato-Regioni-parti sociali che dovrà definire un nuovo ‘piano casa nazionale’. ‘Mi auguro – ha detto il Ministro – che parte delle nuove risorse disponibili, grazie alle maggiori entrate, vengano destinate proprio a questo importantissimo settore, così come per le infrastrutture del Paese’.

A margine della firma il Ministro ha anche ribadito che restano confermati tutti gli impegni assunti nel corso della sua precedente visita in Umbria circa gli interventi sulle infrastrutture stradali e ferroviarie nella regione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Partono dall’Umbria i Contratti di Quartiere Edilone.it