Metro C di Roma: avvio dei cantieri | Edilone.it

Metro C di Roma: avvio dei cantieri

wpid-MetroC.jpg
image_pdf

E’ avvenuta lo scorso 15 gennaio 2007 la consegna ufficiale alle ditte di costruzione associate in un General Contractor (Astaldi, Vianini Lavori, Consorzio Cooperative Costruzioni, Ansaldo Trasporti) delle aree interessate ai lavori della Metro C di Roma, coincidenti con le tre stazioni del territorio: Teano, Pigneto, Malatesta. Già venerdì 12 gennaio 2007, in un primo incontro promosso dal presidente del sesto Municipio (Giannini) e dall’assessore municipale ai Lavori Pubblici (Vegliante), avvenuto nei locali della libreria Rinascita di viale Agosta, erano stati presentati alla stampa e ai cittadini il progetto e le fasi di realizzazione della metro C che interessano specificatamente la zona. L’incontro mirava soprattutto a soddisfare gli interrogativi sulle possibili ripercussioni sulla vita della città conseguenti ai cantieri.

Assicurata, dai responsabili, l’accessibilità commerciale e residenziale in tutte le zone interessate dagli scavi e dalle recinzioni e la sicurezza (in termini di illuminazioni e vigilanza continua), saranno salvaguardate anche le alberature (con qualche eccezione) e la mobilità delle auto e dei trasporti pubblici.

La linea completa sarà di 25,5 km di lunghezza. I lavori dovranno essere ultimati entro la primavera del 2011, data in cui si dovrebbe poter viaggiare sui treni a ‘sistema ad automazione integrale’ (senza guidatori e con porte di banchina automatiche che si apriranno solo all’arrivo del convoglio) nella prima tratta in costruzione da Pantano a S. Giovanni. Il 2013, è la data di entrata in esercizio anche per il tratto fino a Piazza Venezia; nel 2015 dovrà essere avviato il tratto conclusivo a Clodio-Mazzini.

Per l’utenza della linea completa, comprendente 30 stazioni, sono previsti 36 mila passeggeri l’ora (1200 a treno) trasportati per senso di marcia; circoleranno 30 convogli da 6 vetture, con tempi di percorrenza di (ad esempio) 2 minuti da S. Giovanni a Pigneto, 29 minuti da Pigneto a Pantano, 45 minuti da Pantano a piazzale Clodio.

Viste le tante morti bianche nei cantieri, l’appalto esecutivo prevede un costo per investimenti in sicurezza sul lavoro delle maestranze che va da un solito 4% a ben il 18% in più rispetto al valore dei lavori di costruzione. I parcheggi di scambio, quelli progettati anche multipiano per almeno 600-1000 posti auto, saranno ubicati a Pantano, Clodio-Mazzini, Alessandrino, Giardinetti, Teano.

Per gli interessati alle singole zone dei lavori della metro C, consultare il sito:
http://www.abitarearoma.net/

Copyright © - Riproduzione riservata
Metro C di Roma: avvio dei cantieri Edilone.it