Infrastrutture strategiche, il Rapporto sull'attuazione della legge obiettivo e' on line | Edilone.it

Infrastrutture strategiche, il Rapporto sull’attuazione della legge obiettivo e’ on line

wpid-19152_mose.jpg
image_pdf

Sono 1.341 i lotti, tra opere, interventi, sottointerventi e ulteriori dettagli, relativi alle 390 opere, il cui costo complessivo presunto di realizzazione è pari a 374,8 miliardi di euro. Rispetto all’universo delle opere comprese nel Pis il valore delle 190 opere deliberate dal Cipe, ovvero con progetto preliminare o progetto definitivo e quadro finanziario approvati, è di 142,5 miliardi di euro, pari al 38% del costo dell’intero Programma.

È questo, in sintesi, il contesto preso in considerazione nel Rapporto sull’attuazione della “legge obiettivo” (legge n. 443 del 2001), elaborato dal Servizio Studi della Camera in collaborazione con l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e on line sui rispettivi siti internet, che effettua il monitoraggio sullo stato di attuazione del Programma delle infrastrutture strategiche (Pis), giunto alla settima edizione e aggiornato al 30 settembre 2012.

L’analisi dei costi e delle disponibilità finanziarie, che valuta complessivamente i finanziamenti pubblici e privati disponibili, evidenzia come, rispetto all’intero Programma, le attuali disponibilità finanziarie ammontano a 155,2 miliardi di euro. Tali risorse consentono, quindi, una copertura finanziaria pari al 41% del costo dell’intero Programma; il fabbisogno residuo ammonta a 219,6 miliardi (59%) includendo nel calcolo eventuali fondi residui.

Dall’analisi comparata dei diversi monitoraggi emerge sostanzialmente una stabilizzazione del perimetro oggetto di analisi negli ultimi anni. Rispetto al sesto Rapporto (che recava dati aggiornati ad aprile 2011), escludendo i procedimenti interrotti, il numero delle opere è aumentato di due unità, da 388 a 390 opere, mentre il costo complessivo del Programma risulta incrementato di 11,7 miliardi (+3,2%). Di questi circa 3,5 miliardi sono relativi all’avanzamento progettuale delle opere, all’aggiornamento dei prezzi, nonché al reperimento di costi non disponibili in precedenza, e 8,2 miliardi riguardano nuovi interventi collegati principalmente al Piano Nazionale per il Sud, allo sviluppo degli hub portuali di Venezia e di Genova-Savona e La Spezia e al Programma di piccole e medie opere nel Mezzogiorno.

In rapporto al primo monitoraggio (aprile 2004), l’incremento è stato, invece, di circa 141,4 miliardi di euro (+61%), mentre il numero delle opere è passato dalle 228 del 2004 alle 390 attuali (al netto dei procedimenti interrotti). Ciò vuol dire che nei primi anni di attuazione del Programma si è registrato un incremento di costo più elevato collegato, tra l’altro, all’inserimento di nuove opere nel perimetro del Programma.

Per conoscere tutti i dati del Rapporto clicca qui

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Infrastrutture strategiche, il Rapporto sull’attuazione della legge obiettivo e’ on line Edilone.it