Infrastrutture: completamento della variante SS 77 a Macerata | Edilone.it

Infrastrutture: completamento della variante SS 77 a Macerata

wpid-autostrada.jpg
image_pdf

L’Anas ha avviato l’11 ottobre c.m. con la cerimonia di posa della prima pietra, i lavori di completamento della variante alla strada statale 77 Val di Chienti, nel tronco Sfercia-Muccia, in provincia di Macerata. L’intervento interesserà il tratto compreso tra lo svincolo Sfercia e la località Collesentino, per uno sviluppo complessivo di circa 3 km. La conclusione dei lavori del primo lotto Sfercia-Collesentino è prevista entro novembre 2009; l’investimento richiesto ammonta complessivamente a 68,6 milioni di euro.La variante permetterà di ridurre i tempi di percorrenza lungo il tratto appenninico umbro-marchigiano, evitando l’attraversamento del centro abitato di Polverina.

Nell’ambito dei lavori è prevista la realizzazione di una piattaforma stradale composta da due corsie per ogni senso di marcia di larghezza variabile tra 3,50 metri e 3,75 metri e banchine bitumate di 0,50 metri sul lato sinistro e variabili tra 1,50 metri e 1,75 metri sul lato destro.

La sezione stradale in viadotto varia tra 9 metri e 9,75 metri per senso di marcia, mentre nei tratti a piattaforma unica, a doppia carreggiata, la sezione risulta variabile tra 22,70 metri e 25 metri. Rientrano tra le opere principali, l’allargamento di un viadotto esistente (Valdie) e la realizzazione di 5 nuovi viadotti a doppia carreggiata, con impalcato del tipo a struttura mista acciaio-calcestruzzo (Chienti II, III, IV, Polverina) e a travi prefabbricate (Chienti I), e 2 gallerie a doppia canna.

Copyright © - Riproduzione riservata
Infrastrutture: completamento della variante SS 77 a Macerata Edilone.it