Il Cipe ripartisce i fondi per la ricostruzione in Abruzzo | Edilone.it

Il Cipe ripartisce i fondi per la ricostruzione in Abruzzo

wpid-18047_terremotoabruzzo.jpg
image_pdf

Nella seduta dello scorso 2 agosto 2013 il Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha ripartito le risorse destinate alla ricostruzione post-sisma in Abruzzo del 2009: si tratta di un monte complessivo di 1.183,2 milioni di euro, di cui 1.124,04 milioni di euro in via programmatica per la ricostruzione delle abitazioni private, più un importo di 187,2 milioni di euro per l’anno 2014 che è stato assegnato in via definitiva.

Parallelamente, il Cipe ha stabilito altre approvazioni in merito al Programma delle infrastrutture strategiche definito dalla Legge n. 443 del 2001. Nello specifico, è stato approvato con prescrizioni il progetto definitivo del “collegamento autostradale A12 Roma- Civitavecchia – Roma Pontina (Tor de’ Cenci)”, previa reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili interessati dal km 5+400 al termine dell’intervento; in merito a questo punto, il Comitato ha inoltre valutato positivamente con prescrizioni lo schema di convenzione per l’affidamento in concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone.

Il Cipe ha poi approvato, con prescrizioni, il progetto definitivo dell’ampliamento della cava estrattiva di Covo, che fa parte del progetto “Av/Ac Milano – Verona: tratta Treviglio – Brescia”. Approvato con prescrizioni anche il progetto definitivo di 3 terminal d’interscambio, denominati “Opere di completamento” dell’intervento “Metropolitana leggera automatica Metrobus di Brescia, primo lotto funzionale Prealpino-S.Eufemia”; il comitato inoltre ha assegnato definitivamente al suddetto intervento il finanziamento di 7,226 milioni di euro a valere sull’articolo 32, comma 1, del decreto legge n. 98/2011.

Nella stessa seduta è espresso parere favorevole sull’aggiornamento dello schema di Contratto di programma tra Ministero delle infrastrutture dei trasporti e Anas S.p.A. per l’anno 2013. Infine, il Cipe approvato un nuovo regolamento per il riconoscimento e l’applicazione delle agevolazioni previste dall’articolo 7 della legge n. 49/1987, in favore di imprese miste operanti in Paesi in via di sviluppo. Il nuovo regolamento prevede la possibilità di fornire l’agevolazione anche a imprese operanti nei paesi a reddito medio–basso, inserisce il settore industriale tra quelli eleggibili, aumenta l’importo finanziabile per ogni singola iniziativa e consente una quota di apporti in natura (beni tangibili).

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Cipe ripartisce i fondi per la ricostruzione in Abruzzo Edilone.it