Cresme: -2,4% occupazione nel settore edile | Edilone.it

Cresme: -2,4% occupazione nel settore edile

wpid-img203725.jpg
image_pdf

Il rapporto registra, relativamente al secondo trimestre di quest’anno, un calo di circa due punti e mezzo rispetto allo stesso periodo del 2005, un rallentamento della crescita occupazionale maschile e un calo di quella femminile, che nel 2006 raggiungerà ben 8 punti percentuali.

E’ la prima volta dal 1999, che l’occupazione del settore segna un dato in diminuzione. Per contro, si registra un aumentato dinamismo del settore autonomo. Si riduce anche il peso dei lavoratori stranieri nella domanda di nuove assunzioni (dal 29,3% del 2005 al 22,4% del 2006, con una riduzione del 18,5% rispetto alla domanda totale), rispetto ad una tenuta della domanda di lavoratori italiani. Dunque, il settore delle costruzioni registra un calo nell’occupazione con meno donne, meno lavoratori dipendenti e in particolare meno lavoratori stranieri.

Sono dati che indicano un cambiamento di tendenza per il settore, che, nei sette anni di boom edilizio (1999/2006) ha registrato una crescita occupazionale da 1,49 milioni del 1998 a 1,9 milioni alla fine del 2005, con un incremento del 28,1%. I dati mostrano anche un invecchiamento del settore, con un calo del peso delle classi più giovani e un incremento di quelle maggiori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cresme: -2,4% occupazione nel settore edile Edilone.it