Consultazione on line sugli affidamenti con procedura negoziata | Edilone.it

Consultazione on line sugli affidamenti con procedura negoziata

wpid-6169_.jpg
image_pdf

L’Avcp ha pubblicato sul suo sito internet un documento di consultazione sulle problematiche dei contratti pubblici di importo inferiore alla soglia comunitaria mediante procedura negoziata. Obiettivo dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture è quello di avviare una consultazione on line e adottare successivamente un atto a carattere generale o una segnalazione al Governo e al Parlamento.

Il documento mette in evidenza alcune problematiche quali: le modalità di selezione degli operatori economici da invitare a presentare un’offerta; il significato da attribuire all’espressione “indagine di mercato”; la necessità o meno di motivare espressamente il ricorso alla procedura negoziata; le forme di pubblicità da seguire per ampliare la possibilità di accesso alle commesse pubbliche. Su tali questioni i soggetti interessati possono far pervenire all’Autorità le proprie osservazioni entro le ore 16 del 14 dicembre 2010.

L’Autorità pone l’accento anche sull’incremento del ricorso alla procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando: nel 2009 riguarda il 33,4% degli affidamenti dei contratti pubblici di lavori nei settori ordinari, mentre nel 2008 il ricorso alle procedure negoziate con o senza bando riguardava il 16,8% degli affidamenti.

Sul totale dei contratti aggiudicati, le procedure negoziate senza pubblicazione di bando hanno rappresentato 2.999 interventi su 12.196 (24,6%) per un valore di 1,3 miliardi di euro su 10,3 delle (12,6%). L’importo medio di aggiudicazione è stato di 432.502 euro e i ribassi medi sono stati pari al 16,9%, circa il 5,5% in meno rispetto alla media dei ribassi delle procedure aperte.

Il confronto tra il 2008 e il 2009 per tipologia di stazione appaltante mostra una crescita accentuata proprio del segmento delle procedure negoziate senza bando di importo compreso tra 150.000 e 500.000 euro: in questo caso l’aumento del numero è stato del 327%, cui è corrisposta una crescita del valore delle aggiudicazioni pari al 362%.

Dall’esame degli elementi acquisiti dall’Autorità sono emersi dati preoccupanti circa il ricorso “disinvolto” allo strumento della procedura negoziata effettuato da alcune stazioni appaltanti. Nello specifico emergono problematiche relative all’obbligatorietà della motivazione, all’artificioso frazionamento dell’importo degli appalti, all’insussistenza dei motivi d’urgenza assunti a fondamento del ricorso alla procedura negoziata ex articolo 57 e alla gestione delle gare con modalità non conformi alle disposizioni del Codice.

Il documento di valutazione predisposto dall’Autorità è suddiviso nei seguenti paragrafi:

1. La procedura negoziata nel Codice dei contratti pubblici

2. I principi comunitari nella procedura negoziata

3. Lo svolgimento della procedura negoziata

4. La procedura negoziata per i contratti di lavori sotto soglia

5. L’obbligo di motivazione

6. Conclusioni e indicazioni operative

Le segnalazioni dovranno pervenire all’Autorità esclusivamente mediante la compilazione del modello e possono essere prodotte su uno o più dei paragrafi del documento base per un massimo di 4.500 battute da ripartire tra i vari argomenti trattati.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Consultazione on line sugli affidamenti con procedura negoziata Edilone.it