Anagrafe delle opere incompiute, arriva il primo elenco | Edilone.it

Anagrafe delle opere incompiute, arriva il primo elenco

wpid-18913_cantieresicurezza.jpg
image_pdf

Lo scorso agosto il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti aveva annunciato l’imminente avvio della rilevazione informatica delle opere incompiute attraverso il sistema informatico Simoi. A poco più di due mesi di distanza dall’annuncio, una nota del Mit ripresa da Itaca, l’Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, comunica la prima pubblicazione dell’elenco anagrafe, nel rispetto del cronoprogramma e dei termini imposti dal legislatore in sede di prima attuazione dell’iniziativa.

Pur in fase sperimentale, la banca dati nazionale delle opere pubbliche incompiute riesce già a fotografare la situazione di centinaia di investimenti in opere pubbliche attivati dalle amministrazioni che per varie ragioni sono rimaste incomplete e quindi non fruibili dalla collettività. Il quadro che ne emerge è di “un gravissimo spreco di risorse pubbliche ed il mancato soddisfacimento dei bisogni della collettività a cui sono state destinate”, come spiega la nota Itaca che accompagna la pubblicazione.

Realizzato con la collaborazione di tutte le Regioni e Province autonome ed il supporto operativo di Itaca, l’elenco nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione uno strumento conoscitivo per individuare, in modo razionale ed efficiente, le soluzioni ottimali per l’utilizzo di tali opere attraverso il completamento o il riutilizzo ridimensionato delle stesse, anche con diversa destinazione rispetto a quella originale.

L’elenco, consultabile qui, è suddiviso in due sezioni, relative rispettivamente alle opere di interesse nazionale e alle opere di interesse regionale e degli enti locali. Per ogni opera viene indicato l’importo oneri per l’ultimazione dei lavori, il totale dell’intervento aggiornato, la percentuale relativa al completamento dell’opera e la sua fruibilità attuale.

Complessivamente si tratta di 267 opere, ma l’elenco è verosimilmente parziale e fermo ad una prima fase. Rispetto all’ambito statale e sovra-regionale, l’elenco riporta poco più di una ventina di opere incompiute, mentre in merito alla situazione regionale, emerge che alcune regioni non hanno ancora reso disponibile l’elenco (tra esse, Liguria, Sicilia e Sardegna), mentre colpisce la dichiarazione della Regione Campania, che al momento ha notificato solo due opere in elenco.

Copyright © - Riproduzione riservata
Anagrafe delle opere incompiute, arriva il primo elenco Edilone.it