Terrafutura 2008: mostra - convegno internazionale | Edilone.it

Terrafutura 2008: mostra – convegno internazionale

wpid-Terrafutura2008.jpg
image_pdf

Terra Futura, la grande mostra-convegno in programma a Firenze, Fortezza da Basso, dal 23 al 25 maggio p.v., diviene di anno in anno più ampia e articolata, con un calendario di appuntamenti culturali di alto spessore, tra convegni, seminari, workshop, laboratori e momenti di animazione e spettacolo.

Al centro della manifestazione – nata dall’obiettivo comune di garantire un futuro al nostro pianeta – le tematiche e le “buone pratiche” della sostenibilità sociale, economica e ambientale, attuabili in tutti i campi: dalla vita quotidiana alle relazioni sociali, dal sistema economico all’amministrazione della cosa pubblica.

Terra Futura vuole far conoscere e promuovere tutte le iniziative che già sperimentano e utilizzano modelli di relazioni e reti sociali, di governo, di consumo, produzione, finanza, commercio sostenibili: pratiche che, se adottate e diffuse, contribuirebbero a garantire la salvaguardia dell’ambiente e del pianeta, e la tutela dei diritti delle persone e dei popoli.

Tra gli obiettivi fondamentali di Terra Futura:
1) Far conoscere e diffondere le “buone pratiche” di sostenibilità sociale, economica e ambientale esistenti e già sperimentate, per favorire il cambiamento virtuoso del sistema a livello locale, nazionale e internazionale.
2) Promuovere nuove politiche e programmi, elaborare nuovi modelli e progettualità, per stili di vita, di governo e d’impresa più rispettosi dell’uomo e dell’ambiente.
3) Favorire il dialogo tra istituzioni, imprese eticamente orientate, organizzazioni non profit, mondo della ricerca e cittadini, perché la cultura dello sviluppo sostenibile e la diffusione delle buone pratiche agiscano per buona “contaminazione” ad ogni livello.
4) Stimolare la creazione di nuove reti e rafforzare quelle esistenti per favorire alleanze durature e trasversali ai vari settori e attori della società, creando anche sinergie efficaci tra le realtà presenti a Terra Futura.
5) Sensibilizzare le giovani generazioni, i cittadini e le famiglie ai temi della sostenibilità e a nuovi stili di vita, per l’adozione di comportamenti sempre più responsabili.

L’evento ha valenza internazionale, poiché intende allargare e condividere la diffusione delle buone pratiche a una dimensione globale. Ma, anche perché internazionali sono i numerosi membri del suo comitato di garanzia, la dimensione dei temi trattati e i relatori chiamati ad intervenire ai tavoli di dibattito e di lavoro. Internazionali, infine, sono anche i progetti e le esperienze presenti o rappresentati ampiamente nell’area espositiva, che ospita realtà italiane ed estere.

Numerosi e importanti i consensi raccolti negli anni. Oltre 83.000 i visitatori dell’edizione 2007, 500 le aree espositive con più di 4000 enti rappresentati; 190 gli eventi culturali in calendario e 1000 i relatori presenti, fra esperti e testimoni di vari ambiti di livello internazionale.

Anche questa quinta edizione di Terra Futura si svolgerà alla Fortezza da Basso, a Firenze, analogamente a quanto avviene fin dalla prima edizione. La struttura, che si caratterizza per il suo fascino antico, ha ospitato nel 2002 il Forum Sociale Europeo: un evento di cui Terra Futura ha in qualche modo raccolto l’eredità nei temi, negli obiettivi, nelle istanze verso un altro mondo possibile. Lo spazio – 100 mila metri quadrati – è articolato come una cittadella in cui gli espositori sono distribuiti in grandi aree, i visitatori accolti in un contesto suggestivo e prestigioso.

Il calendario degli appuntamenti sarà inaugurato da Banca Etica con gli eventi dedicati alla mobilità sostenibile, aprendo le due giornate del convegno “La mobilità sostenibile: esperienze, progetti e mezzi a confronto“: venerdì 23 maggio, un seminario dove si confronteranno qualificate esperienze ed operatori di settore con l’obiettivo di verificare lo stato della “rete” di car sharing italiana e di individuare modelli condivisi e possibili sinergie future.

Sabato 24 maggio, si alterneranno workshop curati da autorevoli operatori della mobilità sostenibile, tra cui Euromobility e il Forum Italiano dell’Idrogeno.

E all’interno della sezione espositiva “Eco-Idea-Mobility” un infopoint gestito da Federmobilità e Firenzelettrica, offrirà consulenze e informazioni a operatori e visitatori. In rassegna anche diverse tipologie di veicoli ecologici, come ad esempio quelli elettrici, a gpl e a metano presentati da Piaggio. Non mancheranno i progetti di mobilità sostenibile pubblica di Ataf e la Compagnia Toscana Trasporti.

Per altre informazioni, consultare il sito http://www.terrafutura.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Terrafutura 2008: mostra – convegno internazionale Edilone.it