Eolico marino nei mari del Nord | Edilone.it

Eolico marino nei mari del Nord

wpid-3809_fonti.jpg
image_pdf

E’ stato firmato a Bruxelles un accordo che prevede la realizzazione di una “Supergrid” per la trasmissione in rete di alti volumi di energia elettrica a grandi distanze nel mare del Nord. L’iniziativa coinvolgerà Irlanda, Gran Bretagna, Francia, Germania, Belgio, Lussemburgo, Olanda, Svezia e Danimarca e permetterà di sfruttare l’energia eolica offshore delle aree settentrionali dell’Europa, zone caratterizzate da venti frequenti e perciò potenzialmente capaci di fornire grandi quantità di energia. Secondo la Ewea (European Wind Energy Association) si tratta di un passo importante per il corretto sfruttamento dell’energia eolica offshore, considerata la maggiore fonte di energia disponibile in Europa. L’accordo prevede un investimento per progetti e infrastrutture è di 565 milioni di euro, a dimostrazione del fatto che l’Unione Europea guarda all’industria eolica come un settore strategico per il futuro dell’Europa”

Sarebbero infatti già allo studio progetti per oltre 100 GW di potenza con la realizzazione dei quali lo sfruttamento dell’eolico marino sarà in grado di fornire più del 10% dell’elettricità europea.

“Sta emergendo una nuova industria europea multimilionaria – sostiene il direttore di Ewea Justin Wilkes – che creerà migliaia di posti di lavoro, fornirà elettricità alla portata di tutti, innalzerà il livello europeo di sicurezza in campo energetico e aiuterà a fronteggiare i cambiamenti climatici”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Eolico marino nei mari del Nord Edilone.it