Emergenza rifiuti nel Lazio, Malagrotta in funzione fino a settembre | Edilone.it

Emergenza rifiuti nel Lazio, Malagrotta in funzione fino a settembre

wpid-17422_malagrotta.jpg
image_pdf

Il Ministro dell’ambiente Andrea Orlando ha firmato il decreto per la risoluzione della questione ‘Malagrotta‘, la discarica alle porte di Roma che è tra i nodi principali della crisi rifiuti della Capitale. Con il decreto viene fissata una proroga di tre mesi fino a fine settembre per l’individuazione di una discarica di servizio entro il 31 luglio.

Inoltre viene ridefinito il ruolo del commissario per i rifiuti di Roma, Goffredo Sottile. Fino al 7 gennaio prossimo gli vengono confermati poteri quali l’impegno per l’assicurare che gli impianti Tmb possano lavorare a piena capacità, la promozione del riciclo dei rifiuti, l’uso di altri impianti, la facoltà di controllare gli impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti e di commissariarli in caso di inadempienza; inoltre gli viene conferito il compito di sottoporre al ministro Orlando entro fine luglio una localizzazione per una discarica di servizio necessaria a completare il ciclo di selezione, recupero, raccolta differenziata e trattamento dei rifiuti.

Il commissario dovrà acquistare l’area individuata, o in alternativa potrà espropriarla a fini di utilità pubblica, e nel frattempo dovrà indire la gara europea per realizzare e gestire la discarica. Nel frattempo Sottile potrà prorogare la discarica per il tempo strettamente necessario a individuare l’impianto alternativo, e comunque non oltre fine settembre. Il decreto dà inoltre al commissario Sottile i poteri per accelerare le autorizzazioni degli impianti di compostaggio, anche sostituendosi a eventuali ritardi degli enti competenti.

Copyright © - Riproduzione riservata
Emergenza rifiuti nel Lazio, Malagrotta in funzione fino a settembre Edilone.it