Ecosistema bambino 2007: quali le città per l'infanzia? | Edilone.it

Ecosistema bambino 2007: quali le città per l’infanzia?

wpid-Bimba.jpg
image_pdf

Il decimo rapporto di Legambiente sulle politiche a favore dei minori di 14 anni delle 103 città capoluogo di Provincia, è stato presentato il 5 gennaio 2007 a Roma in una conferenza stampa che ha visto la partecipazione del direttore generale dell’associazione Francesco Ferrante, del responsabile di Legambiente Ragazzi, Luciano Ventura e degli amministratori delle città premiate. Ne dà comunicazione la stessa associazione ambientalista sulle pagine del proprio sito ufficiale http://www.legambiente.com.

La classifica di Ecosistema Bambino viene stilata in base ai dati del 2005 forniti dalle stesse Amministrazioni rispondendo al questionario redatto da Legambiente, che valuta le forme di partecipazione avviate per favorire un ruolo attivo dei bambini nella città, le strutture dedicate alle politiche per l’infanzia, il rapporto di collaborazione tra amministrazione comunale e associazioni no profit, i servizi e le iniziative di aggregazione e di animazione culturale.

Nel rapporto, presentato come di prassi alla vigilia dell’Epifania, la classifica delle amministrazioni che si sono distinte nell’attenzione per i cittadini più piccoli, vede le grandi città ai primi posti. Torino, Ravenna, Firenze e Roma, compaiono alla vetta della classifica, a dispetto dei noti problemi di traffico, inquinamento e rumori (peraltro comuni a tante altre città) e di una ricercata compensazione con politiche tagliate su alcune esigenze dei bambini. Ravenna, prima lo scorso anno, rappresenta le città di media grandezza. Seguono, procedendo sempre dall’alto, ben 9 città: Pesaro, Genova, Modena, Parma, Reggio Emilia, Ferrara, Piacenza, Napoli e Udine.
Per la città di Napoli si registra uno stacco positivo, dalla cinquantatreesima posizione dello scorso anno alla dodicesima nella fascia del buono, grazie all’avvio di progetti di partecipazione e di cittadinanza attiva degli under 14.

Per quanto riguarda le città nella fascia del discreto, sono 12, tutte del nord e del centro, ad eccezione di Caltanissetta – contro le 31 della scorsa edizione. Ciò dimostra, secondo Legambiente, la forbice acuita dalla politica dei tagli, ma anche lo scarso impegno delle amministrazioni comunali del sud. E’ sintomatica, in questo senso, la retrocessione di Caltanissetta (da decima a venticinquesima) sempre ben posizionata in passato e fiore all’occhiello del meridione.

Per visionare la classifica ed il dossier integrale di Ecosistema Bambino 2007, scarica i pdf:
EcosistemaBambino2007.pdf
ClassificaEcosistemaBambino.pdf

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecosistema bambino 2007: quali le città per l’infanzia? Edilone.it