Cina: sviluppo dell'edilizia ecologica nei prossimi cinque anni | Edilone.it

Cina: sviluppo dell’edilizia ecologica nei prossimi cinque anni

wpid-chinaflag.jpg
image_pdf

Durante una Fiera sull’edilizia ecologica svoltasi pochi giorni fa a Pechino il Ministro delle Costruzioni cinese Wang Guotao ha affermato che nei prossimi cinque anni la Cina svilupperà con grande impegno l’edilizia ecologica.

A detta del Ministro i cinesi si opereranno per produrre un’architettura di qualità che riduca nel contempo la pressione sull’ambiente sia durante la costruzione sia nel successivo utilizzo e che abbia come caratteristiche principali il risparmio di energia, acqua, materiali e la tutela ambientale.
Durante la stessa manifestazione , Wang Guotao ha affermato che l’attuale consumo energetico attribuibile all’edilizia impegna nel complesso quasi il 50% delle energie disponibili, in quanto il grande fabbisogno abitativo cinese (annualmente circa 2 miliardi di metri quadrati) comporta un grande impegno energetico e un proporzionale e conseguente potenziale risparmio energetico.
Nel concludere il suo intervento il Ministro si è impegnato a dare l’esempio iniziando il ciclo virtuoso del risparmio energetico proprio dall’ediliza governativa, in particolare nei prossimi cinque anni la Cina sperimentera nuovi criteri energetici in tutti gli edifici e strutture pubbliche della municipalità di Pechino con l’obiettivo di risparmiare “localmente” fino al 65% dell’energia attualmente necessaria. In questi cinque anni la Cina ricercherà ed elaborerà politiche e regolamenti economici per promuovere lo sviluppo delle tecnologie dell’edilizia ecologica per aumentare gradualmente la sua applicazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cina: sviluppo dell’edilizia ecologica nei prossimi cinque anni Edilone.it