Bolzano: Progetto CasaClima | Edilone.it

Bolzano: Progetto CasaClima

wpid-casaclima.jpg
image_pdf

CasaClima è la denominazione con cui la Provincia Autonoma di Bolzano certifica una casa progettata per ottenere un significativo risparmio energetico, rispetto ad un edificio tradizionale.

Risponde ad una prassi nella direzione della certificazione energetica degli edifici (attualmente perseguita anche dalla nostra legislazione nazionale) che la Provincia di Bolzano, prima in Italia, ha avviato nel 2005, con l’introduzione dell’obbligo delle costruzioni in tal senso, al fine di raggiungere gli obiettivi stabiliti dalla Comunità Europea in tema di abbattimento dei consumi di energia e di emissioni di anidride carbonica. Il Comune di Bolzano , riconosciuto già ufficialmente, nell’ambito dell’edilizia compatibile, come primo comune d’Italia a prevedere e a pretendere l’applicazione di parametri di progettazione, costruzione e utilizzo di materiali innovativi, mirati al risparmio energetico, è stato altresì colocato al vertice della classifica stilata nell’annuale rapporto di Legambiente sulla vivibilità nei 103 capoluoghi della provincia italiana, e reso pubblico il 23 ottobre u.s..

In virtù della certificazione energetica richiesta dalla Provincia di Bolzano, i progettisti ed i costruttori di nuovi edifici devono dimostrare che il consumo energetico della casa in costruzione sarà inferiore a 50 kWh per metro quadro all’anno. Potranno quindi ottenere l’autorizzazione a procedere. Il livello di consumo energetico annuo per metro quadrato, costituisce in Alto Adige l’unità di misura in base al quale si procede ad una vera e propria classificazione tra le diverse possibili CaseClima. La classificazione contempla: CasaClima Oro, CasaClima A, CasaClima B.

CasaClima Oro presenta un fabbisogno termico inferiore a 10 kWh per metro quadro all’anno e viene anche chiamata casa da un litro, perché necessita di un litro di gasolio o un metro cubo di metano all’anno.
Il fabbisogno termico inferiore a 30 kWh per metro quadro all’anno è proprio di CasaClima A, chiamata anche casa da tre litri, perché necessita di tre litri di gasolio all’anno. CasaClima B presenta un fabbisogno termico inferiore a 50 kWh per metro quadro all’anno. La CasaClima B viene anche chiamata casa da cinque litri, perché necessita di cinque litri di gasolio per metro quadro di casa all’anno. Si tratta di parametri che vanno confrontati con quelli di una casa tradizionale, la quale consuma dai 90 ai 120 kWh per metro quadro all’anno.

La diffusione del progetto CasaClima è stata resa possibile anche dal coinvolgimento attivo degli artigiani altoatesini, resosi ancora più fattivo recentemente, con la presentazione, in seno all’Associazione Provinciale dell’Artigianato di Bolzano (APA), del marchio ‘casaclima südtirol’: un progetto che coinvolge un nutrito gruppo di artigiani appartenenti a tutti i mestieri dell’edilizia rappresentato da un vero e proprio vademecum della ‘casaclima südtirol’.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito:
http://www.suedtirol.info
http://www.provincia.bz.it/agenzia-ambiente/2902/klimahaus/index_i.htm

Copyright © - Riproduzione riservata
Bolzano: Progetto CasaClima Edilone.it