Al via l'ampliamento del Parco Tecnologico Danieli, in Friuli | Edilone.it

Al via l'ampliamento del Parco Tecnologico Danieli, in Friuli

wpid-5514_home.jpg
image_pdf

Assegnato l’appalto e quindi via libera alla realizzazione dell’ampliamento che raddoppiera’ la superficie coperta del Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine. Il progetto di ampliamento del Parco scientifico e tecnologico di Udine prevede la costruzione di tre nuovi edifici che raddoppieranno l’attuale superficie coperta (da circa 3 mila a 6 mila mq) aprendo le porte a una cinquantina di nuove imprese e laboratori di ricerca. Sara’ l’impresa Costruzioni Bordignon srl della provincia di Treviso a eseguire i lavori di costruzione che dureranno, secondo quanto previsto dal progetto esecutivo, circa un anno e mezzo.

La valutazione delle offerte pervenute in risposta al bando di gara ha tenuto conto delle migliori soluzioni tecniche proposte per classe energetica degli edifici, impianto fotovoltaico, servizi di manutenzione, sistema di recupero ed utilizzo delle acque meteoriche e sistemazione delle aree verdi. “Aspetti che garantiranno la qualità dell’opera sotto il profilo ambientale ed energetico e una rilevante riduzione dei costi di gestione” spiega il Presidente di Friuli Innovazione prof. Sergio Cecotti – “una modalità che consente di privilegiare la qualità dell’opera realizzata, attraverso miglioramenti aggiuntivi rispetto al progetto esecutivo. Si vuole cioè spendere meglio, non il meno possibile”.

Nel dettaglio i nuovi immobili consentiranno di rispondere alle richieste di spazio che provengono dalle nuove imprese e da quelle già insediate al Parco; consentiranno anche di “riportare a casa” le realtà ospitate nelle due sedi esterne, in via Sondrio a Udine e nella Zau. Il primo edificio, sarà realizzato in prossimità del complesso esistente al quale sarà collegato da un corridoio coperto completamente vetrato lungo le due facciate laterali. Avrà una superficie lorda di circa 450 mq e ospiterà uffici e un’ampia sala conferenze. Il secondo immobile (circa 1.100 mq) sarà attrezzato per l’insediamento di laboratori chimico-biologici. Il terzo (2.100 mq di superficie totale distribuita su due piani) sarà in parte occupato dal Laboratorio di Metallurgia e Tecnologia delle Superfici e dei Materiali Avanzati che si trasferirà dall’attuale sede di via Sondrio (200 mq) e occuperà uno spazio di circa 600 mq con la nuova sezione di sviluppo processi per il trattamento e la lavorazione di materiali tecnologicamente avanzati.

Copyright © - Riproduzione riservata
Al via l'ampliamento del Parco Tecnologico Danieli, in Friuli Edilone.it