Siti del circuito Teknoring


  homepage/ / / Burden sharing: raggiunta l'intesa tra Stato e Regioni

Burden sharing: raggiunta l'intesa tra Stato e Regioni

Approvato lo schema di decreto sulla ripartizione della quota di produzione da rinnovabili al 2020 tra Regioni e Province autonome

Di
Pubblicato sul Canale energia il 28 febbraio 2012

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato lo schema di decreto sul burden sharing, ovvero sulla ripartizione tra le Regioni e le Province autonome della quota minima di incremento dell'energia prodotta con fonti rinnovabili.

Con l’intesa sul decreto legislativo 28/2011, sancita nella seduta dello scorso 22 febbraio, il provvedimento potrà ora essere definitivamente approvato dai ministri dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, e dell'Ambiente, Corrado Clini.

Il decreto, a seguito dell’intesa raggiunta, otre ad indicare gli obiettivi per singola regione, fornisce gli strumenti di intervento in caso di inadempimento, prevedendo anche il commissariamento delle amministrazioni regionali che non raggiungono tali, vincolanti obiettivi. Le amministrazioni regionali avranno tempo tre mesi dall’entrata in vigore del testo per il raggiungere gli obiettivi indicati nei rispettivi piani energetici regionali.

Soddisfazione è stata espressa dalle associazioni del settore. ”L'intesa raggiunta dalla Conferenza Stato-Regioni – ha dichiarato il presidente di Ises Italia, Giovanni Battista Zorzoli - prelude finalmente, dopo un'attesa durata quasi sei anni, all'operatività di uno strumento la cui mancanza ha indubbiamente ritardato lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel nostro paese. Ci attendiamo ora un'implementazione tempestiva del provvedimento da parte dei ministeri interessati e delle regioni, nonché una sua rigorosa applicazione senza deroghe o sanatorie”.

O.O.



Articoli consigliati

In evidenza


Software più scaricati

  • Easy Context Menu

    Utility Software gratuito che permette di aggiungere comandi personalizzati al menu...
  • SUMo

    Utility Software gratuito per ambienti Windows che permette di aggiornare automaticamente...

Wolters Kluwer Italia © 2008-2014 – Partita IVA 10209790152
News In Evidenza