Siti del circuito Teknoring


  homepage/ / / Agrofer: energie da fonti rinnovabili

Agrofer: energie da fonti rinnovabili

Un modo per sensibilizzare cittadini e addetti ai lavori verso soluzioni alternative

Di
Pubblicato sul Canale Green Building il 06 aprile 2010

L’umanità in 150 anni ha consumato quasi il 50% del totale delle risorse energetiche del mondo e lo sviluppo dei popoli emergenti fanno pensare ad una accelerazione dell’impiego del rimanente (si parla del 2050 come limite) con il rischio di togliere il futuro a figli e nipoti. Per questo diventa vitale ed essenziale l’uso delle FER o Energie da Fonti Rinnovabili, che hanno nel sole il “grande motore”. L’altra grande sfida viene dal risparmio energetico. E le città ne sono il simbolo: occupano il 2% della superficie e consumano il 50% delle energie.
E le risposte ci sono, bioedilizia, lampade di nuova generazione e led, areazione dei muri, basta conoscerle. AGROFER Salone delle Agroenergie, Risparmio Energetico, Bioedilizia” A Cesena da venerdì 9 a domenica 11 aprile 2010 parte proprio dall’esigenza di far conoscere al grande pubblico la sostanza delle problematiche energetiche, le soluzioni che possono essere adottate e inoltre vuol rendere consapevoli cittadini e amministratori che attraverso l’impegno di ognuno è possibile salvaguardare l’ambiente e vivere meglio con una particolare attenzione per il mondo agricolo. AGROFER oltre che ai cittadini adulti, agricoltori, addetti ai lavori e semplici cittadini, si rivolge ai più giovani anche attraverso alcuni laboratori organizzati da gruppi di lavoro specializzati, come l’Associazione PAEA.
Venerdì 9 Aprile ci sarà “Giocare con il sole”, rivolto a un massimo di 40/45 alunni della Scuola Primaria (Elementari e Medie Inferiori), accompagnati da docenti, con realizzazioni di giochi solari (laboratorio pratico), a partire da materiali di recupero, collanti naturali, piccoli pannelli fotovoltaici e motorini. Domenica 11 Aprile, nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, si potrà “Giocare con il Riciclo” e i bambini (dai 4 agli 11 anni, in visita coi genitori) saranno coinvolti in un laboratorio didattico di animazione e creativo per progettare e realizzare, con materiale di recupero, mezzi di  trasporto, edifici e spazi (in particolare scuole e giardini) funzionanti  esclusivamente ad energie rinnovabili




Articoli consigliati

Software più scaricati


Wolters Kluwer Italia © 2008-2014 – Partita IVA 10209790152
News In Evidenza